Cos’è LOCGLOB? Hardtalkismo!

 

Non siamo sovranisti come non siamo globalisti.

Dal gennaio 2017 abbiamo avuto in media 1 tentativo di intrusione ogni 6 ore.

Intrusioni tutti-partisan a provarlo.

Ma al contrario di altri che frignano accusando komplotti di cui non riescono mai a fornire nomi e prove non ci siamo lamentati ed abbiamo continuato a fare il mestiere.

Un mestiere che ci ha portato ad avere 3.600.000 Lettori da quando abbiamo iniziato divenendo il punto di approfondimento quotidiano per i lettori dei Quotidiani Leader Online nel nord ovest Italiano ed il trend continua espandendosi in altre Regioni.

Non sovranisti e neanche globalisti ma solo e soltanto rigorosamente hardtalkisti, ovvero un hard talk da rompiballe informando da piu´di 80.000 fonti mondiali tutti-partisan  grazie ad un info-aggregatore unico al mondo.

E ponendo domande scomode convinti che il vero potere non risiede nella informazione ma nella comprensione.

Rompiballisti, quindi.

Pardon hardtalkisti.

Ed i Lettori aumentano non solo per questo ma anche per il rispetto che abbiamo per voi.

 Rispetto per Voi?

Si ed e´ un rispetto che ci costa una marea di soldi, in che senso?

Avrete sicuramente notato che fin dal primo giorno e molto prima di quanto emerso sulle manipolazioni dei dati nei social non abbiamo mai avuto una email list per mandarVi gli aggiornamenti di stampa.

Perche´abbiamo scelto di agire in questo modo?

Per dimostrarvi il nostro rispetto dato che poi queste liste di indirizzi finiscono sempre con l´ avere un uso commerciale interno od esterno che sia.

Pertanto non avendola creata volontariamente vi abbiamo dato fin da subito un concreto esempio di rispetto.

Per noi siete Persone in un Universo Emozionale e non polli da spennare profilandovi in tanti target.

Gli altri parlano di rispetto noi lo concretizziamo perdendoci vagonate di denaro … giudicate voi.

Locglob e´ una novita´mondiale dato che parla del locale che diviene globale.

Locglob e´ una parola da noi inventata che esprime appunto il trend LOCale verso il  GLOBale dove poi si innesta nei trend Glocal.

Ovvero le Storie della Storia nella Storia della Storie che  e´ la quotidianita´,  il pulsare del mondo durante la Quarta Guerra Mondiale iniziata il 15 settembre 2008.

Una guerra civile mondiale tra le evoluzioni degli Stati nati con la Pace di Westfalia e le 33 tipologie di  Poteri Non Statuali, ovvero degli stati de facto “superficialmente” denominati come i Poteri Forti.

Se definiamo la Quarta Guerra Mondiale come una guerra civile globale allora e´utile definire le  3 guerre mondiali precedenti.

La Prima Guerra Mondiale e´stata quella tra gli imperi.

La Seconda Guerra Mondiale quella tra gli umanesimi, (liberale, nazi-fascista, comunista)

La Terza Guerra Mondiale, (1950 -1991), e´stata quella tra le repubbliche, (comuniste e di tipo occidentale)

Locglob quotidianamente monitora piu´di 80.000 fonti che sono le storie dei vari locali del mondo dislocati in:

Un mondo del locale per il mondo che in termini Geo-strategici si struttura su 3 complessita´ sinergiche creanti un Multiverso di Storie nella Storia:

La dimensione Geopolitica con la Complessa Interdipendenza dove il tempo si guadagna od anticipa  grazie al controllo dello spazio.

La dimensione Geoeconomica con la Complessa Complementarieta´ dove il tempo si guadagna o si anticipa grazie al controllo socio-economico.

La dimensione Geopercettiva con la Complessa Convivenza dove il tempo si guadagna o si anticipa grazie al contorllo delle percezioni generate dalle nostre mappe mentali.

E se volete saperne di piu´ vi consigliamo un testo che trovate clickando qui che dalla sua uscita  e´numero 1 in Internet nel suo tag tematico.

Il tutto in un mondo dove il tempo non e´assolutissimamente piu´ veloce.

Il tempo non ha mutato la sua velocita´ e quello che noi viviamo e´ una saturazione da Contemporaneita´ Percepita.

Contemporaneita´ Percepita, ovvero?

“Solo e semplicemente”  il fatto che siamo saturati da input di diverso tipo da diverse fonti che non sappiamo ancora gestire sebbene questo avvenga in crescendo da 50 anni, ovvero da quando esiste Internet.

Pardon dal 1887, ovvero da quando il primo quotidiano mondiale in inglese, l´International Herald Tribune, veniva stampato in modo identico in 38 citta´ grazie al telegrafo ed al cablogramma e da li´con il treno ed i corrieri diffuso nel mondo come quotidiano.

E non sapendo gestire questi input che ci saturano dato che li percepiamo in contemporanea accade allora che erroneamente pensiamo che i tempo scorra piu´velocemente.

Impariamo a gestire questi input e da un giorno all´altro torneremo a percepire il tempo per la velocita´ immutata che ha.

Locglob e´qui a raccontare ogni giorno il pulsare di questo quotidiano del mondo.

Perche´ le Storie del locale sono la Storia delle Storie del globale, ovvero il multiverso in cui viviamo.

LocGlob: ogni giorno più di 80000 fonti da tutto il mondo per l’approfondimento quotidiano con il carattere analitico di un settimanale.

Fonti selezionate grazie ad un innovativo info-aggregatore che ogni giorno ne monitora più di 80000  che si chiama INPUTSFINDER ©.
Fonti tutti-partisan scelte perchè credute da centinaia di milioni di persone sono il mondo di LocGlob per voi ogni giorno per parlare di economia positiva, turismo eclettico, tecnologia sostenibile, fashion consapevole, food intelligente, design vivibile, geopolitica umana, arte e cultura.

LocGlob è il luogo dove si raccontano le idee e le cose del mondo nel loro svilupparsi quotidiano!

In questo modo percepiamo il pulsare del pianeta. Un pianeta fatto di locale, ovvero di Storie che confluiscono nella storia.
Il locale è la chiave di lettura del nostro modo di vedere il mondo.

LocGlob significa LOCale – GLOBale ovvero tutto nasce localmente per poi divenire globale in quanto non imposto ma condiviso!

Condiviso essendo metabolizzato, accettato, integrato nel rispetto della cultura di ogni territorio,ovvero di ogni locale.

LocGlob è nato da due realtà locali da un lato orgogliose di essere locali e contemporaneamente in grado di farlo percepire nel globale.
Il Cuneese e la Baviera sono queste realtà locali.

La Baviera tanto radicata nel suo territorio che grazie ad esso ha generato realtà globali nella moda,del design,nel settore automobilistico in quello della aviazione ma anche nella alimentazione e della medicina come pure nello sport nella cultura e nel lifestyle sostenibile.
Audi, Bmw, il Bayern Munchen, Nymphenburg , Paulaner, A Kind Of Guise, Eurofighter.

Ma anche la Oktoberfest  come pure due dei migliori musei al mondo come la Vecchia e la Nuova Pinacoteca  solo per citare alcune realtà . E non dimentichiamo una delle più efficaci e meno inquinanti pianificazioni al mondo relativamente alla viabilità urbana.

Il Cuneese dove una tradizione di concretezza si è diffusa nel mondo grazie allo Slow Food ma anche a realtà come Ferrero, Alviero Martini, Merlo, Venchi, Maina, Balocco, Mondo Rubber, Monge, Miroglio.

Ma anche New Babylon che dal 1956 ha una influenza sul pensare la struttura delle città in tutto il mondo come pure la quarta migliore dimensione ospedaliera Italiana ed anche qui solo per citare alcune realtà.

Ma cosa hanno in comune queste realtà?

Esprimono una cultura del fare sostenibile e resilente fatta da persone che incarnano idee, emozioni, competenze.
La creatività è il frutto della fantasia e della conoscenza fuse nell’ emozione del fare.
E lo esprimono nel loro locale.
Non ci lasciamo fuorviare dal fatto che ora nei loro settori siano realtà percepite come globali altrimenti dimentichiamo una dimensione chiave.
Quale?
Quando hanno iniziato erano tutte locali. Realtà fatte di persone che credevano in un domani migliore sostenibile e resilente per un locale che era il loro territorio.
E da qui e per questo sono divenute globali.

Ovvero una dinamica di sviluppo sostenibile e resilente di tipo  LocGlob!

Per noi il locale significa ogni giorno trovare le idee e le cose da piu’ di 7000 qualificatissime fonti in giro per il mondo grazie ad un innovativo infoaggregatore creato per questo. Fonti che sono qualificatissime in quanto credute da centinaia di milioni di persone nel mondo.
Fonti che non sono altro che le pulsazioni che fanno vibrare un mondo formato da 45 insiemi geopolitici basati in undici continenti e collegati fisicamente e digitalmente da 296 città leader.
Ed i continenti sono undici dato che oltre a quelli a cui siamo abituati a pensare dobbiamo aggiungere anche il web, il mare, il cielo e lo spazio.
Se pensiamo un attimo ai più di 65000 aerei in cui ogni giorno decine di milioni di persone passano parte del loro tempo. Ovvero un luogo del vivere e questo senza contare chi  grazie al mondo dell’ aviazione può guadagnarsi il pane. Dalla progettazione di un areo al lavorare in un aereoporto.
Se pensiamo che sono in costruzione delle serre galleggianti dalle dimensioni di ettari e delle isole artificiali di decine di miglia quadrate vediamo come il mare stia divenendo un luogo per vivere. Per non palare di chi di mare vive dalla pesca al turismo alla logistica.
Se consideriamo che i nostri figli appartengono alla generazione che potrà vivere e lavorare nello spazio. E,per inciso, il settore del turismo spaziale esiste già per non parlare di quante persone oggi stiano già lavorando con lo spazio. Da chi genera Apps basate sul GPS o su Galileo come pure sulle rilevazione metereologiche satellitari a chi lavora nei centri spaziali o nelle università.
E poi viviamo il continente Internet ogni giorno con una miriade di Apps ma anche le applicazioni lavorative ed i mondi ludici oltreché le dimensioni di interazione sociale che ci supportano nei vari aspetti del nostro quotidiano. .

Ed ecco i “nuovi” continenti: web, spazio, cielo e mare vissuti nel quotidiano non da una elite tecnocratica e tecnologica ma da  centinaia e centinaia di milioni di persone.

Come definire tutto questo se non come il quotidiano del presente in divenire nel futuro!

Ed ovviamente molto altro ancora e sempre radicato nel passato di una tradizione la cui forza in termini di contenuti si evolve.

Viviamo il momento in cui la umanità dispone del più ampio numero di informazioni nella sua storia e nonostante questo ogni giorno ci accorgiamo che ci sfugge la visione di insieme.
La colpa è di questa iperobesità informativa in cui ci perdiamo arrivando a conoscere ma non a capire.
Ed è la comprensione e non la informazione la vera fonte del potere.

Il potere di decidere consapevolmente!

Ma viviamo anche in un mondo dove per circa cinquanta euro possiamo comprare sulle bancarelle del mercato un visore con cui potenziare la fruizione degli smart phone.
Ovvero con cui possiamo aumentare la percezione del mondo digitale e sentirlo parte del nostro reale.
Il mondo digitale e non quello virtuale insieme a quello fisico sono ormai un dual ovvero sono le due componenti sinergiche ed indivisibili del nostro reale.
Della nostra realtà.
E quello che accade è che in contemporanea con questa possibilità nasca in noi il desiderio non solo di vedere ma anche di percepire.

Di toccare ovvero del contatto!
Di sentire ovvero della connessione!
Ed infine e soprattutto di percepire appunto ovvero il condividere!

Condividere in un mondo che ha raggiunto un pericoloso apice di individualismo ed ha quindi bisogno più che mai di sentirsi comunità.
Non solo nei social ma anche nella strada. Il contatto umano conta non meno delle parole dette nel pixel dei social.
E LocGlob è qui giorno per giorno per trovare in più di 7000 fonti legittimate da centinaia di milioni di Lettori Critici.
Per trovare , dicevamo,  un menù quotidiano di emozioni informative con cui raccontare le Storie della nostra storia.

Un menù variegato per un mondo complesso che ogni giorno si ispira a più di 7000 fonti per parlare di economia positiva, turismo eclettico, tecnologia sostenibile, fashion consapevole, food intelligente, design vivibile, geopolitica umana, arte e cultura.

Non urlando, partendo dal locale e rispettando il tuo tempo dato che  LocGlob è pensato per non farti sprecare del tempo.

E pertanto non solo puoi leggere ma puoi anche ascoltare in maniera integrale gli articoli attivando un pulsante che trovi ad inizio di ogni articolo e quindi fruire di LocGlob mentre fai altro.

Coinvolgere la tua immaginazione e creatività ogni giorno è il senso di LocGlob.

Perchè tu sei il protagonista!