Thierry Paul Valette per i Pentastellati di primo mandato

(NOTA: per un corretto ascolto si consiglia di utilizzare Google Chrome)

Pentastellate e Pentastellati di primo mandato a cui nulla può essere detto o fatto notare in quanto Eletti.

E come Eletti sopra a tutto ed a tutti e quindi anche alla legge, agli organi di legge e figuriamoci se non anche alle osservazioni di noi non eletti.

Un consiglio in umiltà: guardatevi Thierry Paul Valette.

Ovvero il portavoce dei ” Gilet Gialli” di Parigi.

Tre brevi parentesi per contestualizzare.

Piccola Parentesi 1: Francia

Siamo al terzo sabato di disordini a Parigi.

Sfortunatamente e tristemente a 3 morti.

Solo sabato a Parigi più di 370 arresti e fermi.

Sabato prossimo e nei prossimi sabati altre manifestazioni che indubbiamente hanno un impatto negativo sul flusso di turisti a Parigi sotto Natale.

E nonostante questo la popolarità ad oggi è dell’ 85 percento.

Piccola Parentesi 2: Italia

Rappresentate anche un apparato di circa 2.000 Eletti da anni e quindi così tanto ingenui e sprovveduti non lo siete. E siete al governo con la Lega che in quanto nata nel 1989 è il più vecchio partito in Parlamento.

Avevate giurato di fare piazza pulita di almeno 30 miliardi di sprechi e corruzione che avete garantito conoscere ed in grado di colpire alla prima riunione di governo.

Invece sprechi e corruzione non li avete toccati ed avete fatto una manovra in deficit che ha bruciato in 6 mesi il 3 percento della ricchezza del 45 per cento di Italiani che investono i risparmi in borsa.

Ma a vostro dire  ve ne fregavate dato che avete la schiena dritta, tanti nemici tanta gloria e poi sono tutti speculatori in borsa.

Anche questa, il riprendere 30 miliardi nella mondezza tra corruzione e sprechi, era una promessa  agli Elettori ed un bisogno del Popolo ma ve ne siete dimenticati.

Come pure dei 10 miliardi degli 80 euro di Renzi da voi definiti una marchetta.

Ed ancora una manovra in deficit e questi  40 miliardi disponibili dalla prima riunione di governo si sono volatilizzati. Colpa di Soros o de chè?

Ad onore del vero tanti Italiani si disinteressano di questo fino a quando penseranno che poi riceveranno il reddito di cittadinanza con cui una marea di furbetti poi vive arrotondando in nero.

E nessuno si pone e vi pone in merito la seguente domanda: ma dove sono questi lavori che dovrebbero essere offerti?

Ovvero: se esistono per poter essere offerti come mai gli Italiani non li trovano da soli e restano disoccupati?

Se li tengono segreti le aziende che non cercano i lavoratori che gli servono? Ma come è possibile? Forse un altro perverso komplottone?

Il giorno che anche questo giuramento elettorale non sarà rispettato siete annichiliti politicamente.

E non parliamo poi dei 120 miliardi in opere messi in bilancio dal precedente governo di cui non parlate in merito all’ uso ed il ponte di Genova aspetta di crollare da solo.

Piccola premessa 3: Europa Sovranista

Sicuramente è bello crogiolarsi nella favoletta di una Europa Sovranista che  vincerà le prossime elezioni.

Ed ancora più bello carezzarsi l’ ombellico sentendosi descritti come tra i leader del movimento sovranista mondiale.

Un movimento che non esiste ed andiamo ai fatti che sapete benissimo.

Fatto 1: la alleanza sovranista non prende 1 immigrato che sia 1 per aiutarvi

Fatto 2: la alleanza sovranista e la Russia non si fidano di voi e non investono 1 soldino che sia 1 soldino nel vostro Governo dato che da marzo sono i fondi e le banche Usa a comprare i titoli di stato per tenervi a galla

Fatto 3: la alleanza sovranista vi vota contro compatta  a Brussels e chiede che siate posti in procedura sanzionatoria per la manovra del popolo

Fatto 4: la alleanza sovranista vuole una Nato più forte avendo come vicino di casa la Russia

Ed ora torniamo a Thierry Paul Valette.

Cari Eletti da primo mandato sapete benissimo che nel 2019 abbiamo delle elezioni politiche camuffate da regionali ed europee.

Che in base ad un certo risultato questo governo salta.

Ed allora o la Lega fa una nuova maggioranza con Berlusconi e Meloni e voi siete fuori.

O si va a votare e tutti gli eletti a secondo mandato nel M5S sono fuori.

Ed allora tocca a voi.

E dopo le promesse giurate non mantenute e tutto il resto delle premesse prima indicate un modesto consiglio è ispirarsi al modo di parlare e presentarsi di Thierry Paul Valette.

Avrete voti e tra di voi nasceranno i nuovi leader del M5S dato che rinnovare è nel vostro Dna, o no?