Italiani !!!! 62 … 303 … 45 … il terno della …

(NOTA: per un corretto ascolto si consiglia di utilizzare Google Chrome)

Lunedi abbiamo pubblicato una analisi hardtalkista sulla crisi del PD in cui si ipotizzava un Governo Ombra Dem come nella tradizione Parlamentare Britannica e  che potete leggere clickando qui

Oggi analizzeremo in modo altrettanto hardtalkista 3 numeri collegabili al Governo ma per farlo e´necessario aprire due piccole parentesi.

Piccola parentesi 1: le forze al Governo non sono vergini nella gestione concreta del potere come pure nella conoscenza dei lati positivi e negativi delle burocrazie a supporto della cosa pubblica.

Il Movimento 5 Stelle e´alla sua seconda legislatura.

La Lega siede in Parlamento ed al Senato come pure ha avuto diverse volte il governo del Paese dagli inizi degli anni ´90 del ventesimo secolo, ovvero dalla fine della Prima Repubblica.

Piccola parentesi 2: alla luce di questa concreta conoscenza dei reali meccanismi del potere durante la campagna elettorale hanno assicurato gli Italiani di avere la piena conoscenza su dove trovare decine di mliardi eliminando sprechi e ruberie. E mostravano con legittimo e motivato orgoglio dei documenti pieni di cifre in merito.

Lasciamo queste parentesi sullo sfondo ed andiamo oltre nella analisi dei tre numeri.

Numero 1: 62 miliardi di euro

Il Vice Premier Di Maio durante la campagna elettorale mostrava con legittimo orgoglio dei documenti in cui assicurava che nella prima riunione di Governo sarebbero passati dei provvedimenti che con certezza matematica avrebbero ridotto di 30 miliardi gli sprechi rendendo disponibili queste risorse per il Reddito e la Pensione di Cittadinanza, come pure per la Riforma della Fornero ed altro.

Il Vice Premier Salvini aveva detto in campagna elettorale che voleva chiudere le Prefetture in quanto un inutile centro di costo del diciannovesimo secolo e che avrebbe eliminato il costo di 5 miliardi nella gestione della immigrazione e questi soldi sarebbero finiti per la Falt Tax e la Riforma della Fornero. Il tutto sempre nella prima riunione di Governo ma dopo mesi al governo nel suo decreto di questo non troviamo traccia.

Entrambe le forze di Governo consideravano gli 80 euro del Governo Renzi come una “marchetta” che assicuravano avrebbero tolto liberando 10 miliardi per il Reddito e la Pensione di Cittadinanza come pure per la Riforma della Fornero e la Flat Tax. Il tutto sempre nella prima riunione di Governo.

Poi vi erano almeno 17 miliardi diponibili in fondi che il Governo Gentiloni non usava e che avrebbero reso disponibili per il Reddito e la Pensione di Cittadinanza come pure per la Riforma della Fornero e la Flat Tax nella prima riunione di Governo

Questa mitologica e rivoluzionaria prima riunione di Governo e´avvenuta ma nessuno ha concretizzato una che fosse una di queste certezze elettorali ed i 62 miliardi di euro  per la Riforma della Fornero e la Flat Tax come pure per il Reddito e la Pensione di Cittadinanza non sono mai stati usati.

Il tutto sempre nella prima riunione di Governo si e´ dissolto nel dimenticatoio delle certezze elettorali  che divengono bufale quando si e´ al governo dato che nessuno ne parla piu´ e 62 miliardi sono finiti nel cestino e per inciso senza che nessun potere okkultone e komplottone si fosse posto di traverso.

Ovviamente siamo tutti ben consci che nessun potere globalista, nessun turbofinanziere come pure neanche la BCE od altri governi stranieri, ovvero il Komplottone, siano responsabili del fatto che in questa mitologica prima riunione, come pure in tutte le altre che sono seguite, nessuno abbia fatto nulla.

E non facendo nulla i 62 miliardi  dati per certi in campagna elettorale alla luce della profonda conoscenza dei meccanismi della cosa pubblica vista la esperienza Paralmentare prima menzionata sono rimasti aria fritta.

Visto che il Komplottone non poteva impedire che si sbloccassero nessuno sa come mai queste certezze elettorali non si siano realizzate e nessuno parla piu´di questi 62 miliardi.

Ed invece che usare questi 62 miliardi che era certo potessero sbloccare nella prima riunione di Governo per il Reddito e la Pensione di Cittadinanza come pure per la Riforma della Fornero e la Flat Tax salta fuori una manovra a deficit da 33 miliardi.

E questo ci porta al secondo numero.

Numero 2: 303

Parliamo in questo caso dello spread che e´ arrivato a questo valore il 2 ottobre e che comporta due cose.

Un maggior costo del deficit per i 33 miliardi nonostante che era certezza da esperienza Parlamentare che nella prima riunione di Governo erano pronti 62 miliardi ora persi nel dimenticatoio.

Una svalutazione dei titoli di stato in mano agli investitori.

Un qualcosa che si sarebbe potuto tranquillamente evitare se le forze al Governo nella mitica prima riunione di Governo avessero dato corso alle certezze sui 62 miliardi che avevano detto in campagna elettorale.

Se con 33 miliardi in deficit fanno la Manovra del Popolo immiginiamo che avrebbero fatto con ben 62 miliardi non in deficit.

E visto che come numero 303 colpisce anche gli investitori questo ci porta al terzo numero.

Numero 3: 45

Se ne fregano dei mercati.

Anzi non vedono il problema dato che la borsa, i mercati, sono il luogo del mercimonio degli investitori istituzionali, ovvero dei turbofinanzieri nemici della Manovra del Popolo.

Come pure dei ricconi globalisti ed elitaristi anche essi notoriamente nemici della Manovra del Popolo.

Almeno cosi´ ci dicono.

Peccato poi che nella realta´  dimenticata dalle leccaculo e dalle fake news in merito quello che esiste e´ che il 45 percento degli Italiani investono in borsa.

Lo fanno comprando dai titoli di stato alle azioni come pure ai fondi e gli strumenti per la loro pensione integrativa o totale in moltissimi casi.

Quindi fregandosene di quanto accade sui mercati questa leadership se ne frega beatamente di queste Persone.

Ovvero del 45 percento del Paese.

Ma anche di piu´ dato che se questo 45 percento guadagna meno da quanto investe in borsa ha poi meno denaro per comprare e quindi impatta anche sul lavoro e sul benessere del restante 55 percento degli Italiani.

Fregarsene di questo pertanto e´ fregarsene bellamente del 100% degli Italiani.

Ma in fin dei conti chi se ne frega puo´permetterselo dato che sia il congruo e meritato stipendio non ancora ridotto come promesso nella prima riunione di Governo che i contributi della pensione sono pagati coi soldini degli Italiani e sempre sicuri a fine mese.

Almeno i soldini per gli stipendi ed i contributi delle pensioni di chi se ne frega sono sicuri e questo in un mondo dominato dai Kattivones del Komplottone ci tranquillizza.

Quindi e nel pratico?

Italiani di Italia, di Internet e del 45 precento che investe i propri risparmi in borsa provate sia la emozione di avere rizzato la schiena come pure quella di avere il fondoschiena sfondato.

Sfondato in termini metaforici ovviamente dato che parliamo solo dei vostri soldini investiti in borsa e chi se ne frega dice qualcuno a cui a fine mese i soldini arrivano con certezza in quanto pagati dal Popolo.

Che peccato che quei  62 miliardi promessi in campagna elettorale ed usabilissimi senza generare deficit per una manovra non solo del Popolo ma anche Popolare ed applaudita anche dai Kattivones del Komplottone contentissimi che in una riunione di governo di botto l´Italia risparmiasse strutturalmente 62 miliardi.

Beh, tutti concordiamo sul fatto che si siano persi nei meandri della prima riunione di Governo sfumando, questa volta senza kolpe del Komplottone elitista e globalista, nel nulla dopo essere stata certezza da cavallo di battaglia e programma elettorale irrinunciabile e certissimamente certo in campagna elettorale ma siamo tutti fiduciosi e ben altre promesse ci attendono nelle prossime riunioni.

Rizziamo la schiena fiduciosi e proviamo a giocarci questi numeri ad un terno secco … vuoi che …

 

—————————————————–

Locglob si aggiorna 3 volte al giorno per consentirvi un dinamico contatto con le cose dal mondo.

Locglob©2018

(E’ possibile ri-pubblicare integralmente senza costi solo in contesti non commerciali e per farlo si deve citare la fonte con un hyperlink attivo)