Hot Spot Quotidiano 09: Jet militare Russo abbattuto

(NOTA: per un corretto ascolto si consiglia di utilizzare Google Chrome)

Nuovamente il Presidente Putin minaccia fuoco e fiamme.

Nel 2015 aveva minacciato di lanciare la bomba atomica contro i nemici di Assad in Siria che, ad esempio come il popolo Curdo, non sono tutti terroristi.

Poi aveva minacciato fuoco e fiamme contro la Turchia quando un suo caccia era stato abbattuto dopo la ennesima provocazione e sconfinamento nei cieli Turchi.

Mai fatto nulla.

Oggi minaccia fiamme e fuoco contro Israele come ritorsione per un jet militare Russo abbattuto dai Siriani.

Patetico.

Patetico perche´ non fara´ nulla non potendo fare nulla. Come al solito.

Patetico dato che  se reagisce in questo modo e´ solo perche´ costretto.

Come costretto?

Dove era il Presidente Putin mentre in combattimento gli Americani uccidevano almeno 300 contractors Russi in Siria?

Guardava altrove e le bare tornavano e tornano in Russia senza clamore, ovvero lo nasconde ai propri concittadini.

Ma in questo caso puo´ farlo dato che nessuno rendiconta la morte dei contractors.

Dove era il Presidente Putin quando gli Israeliani bombardavano il suo alleato Siriano e mentre bombardavano l´alleato Iraniano e gli Hizbollah in Siria?

Guardava altrove e lasciava fare.

Dove era il Presidente Putin quando Trump con una sola nave bombardava Assad dopo che aveva usato i gas contro dei civili?

Nuovamente guardava altrove ordinando alla sua flotta nella base Siriana di scappare a gambe levate.

Ah e per inciso, la stessa flotta che un paio di settimane fa era impegnata in una manovra che in troppi descrivevano come un chiaro esempio del fatto che oramai il Mediterraneo fosse sotto il controllo Russo.

Questa volta non puo´guardare altrove e fare finta di niente dato che l´abbattimento non si puo´nascondere e quindi gioca a fare il duro.

Gioca appunto e concentriamoci su questo abbattimento per capirlo meglio.

Parliamo della armi Russe di ultima generazione che i sovranisti, i panasiatisti e tutti gli amici di Mosca ogni giorno ci descrivono come invincibili ed anni avanti alla tecnologia occidentale.

Ma davvero?

Questi mitologici S300 sono cosi´ avanzati che non sanno far riconoscere a chi li lancia la differenza tra un caccia da combattimento ed un areo che trasporta delle truppe.

Ognuno la veda come vuole.

Poi viene anche da chiedersi che ci facesse quell´areo in una zona in cui era in corso una battaglia aerea. Il portentoso sistema di coordinamento delle truppe Russe magnificato nella grande manovra della settimana scorsa come esempio della capacita´ di Mosca di “vedere e colpire dovunque” non era in grado coi suoi avanzatissimi satelliti di avvisare i piloti che stavano infilandosi in mezzo ad una battaglia aerea?

Fa pensare su quanto sia piu´ mitologia da leccaculo e fake news che reale tecnologia imbattibile, no?

E qui salta fuori la ennesima conferma di quello che diciamo da sempre.

Ovvero?

Quell´aereo non aveva una base alternativa dove atterrare e quella che descrivono come la portentosa ed invincibile aviazione Russa che domina e detta legge sui cieli del Vicino Oriente e del Mediterraneo non solo non era in grado di scortarlo ma non poteva neanche inviare un aereo di rifornimento in volo per consentire a questo veivolo abbattuto di restare in volo lontano ed atterrare a scontro finito.

Nel pratico la ennesima conferma che i Russi sono in Siria per gentile concessione di altri.

E questi altri possono in ogni momento tagliare questi fragilissimi cordoni ombellicali aerei e marittimi tra la Russia e la Siria.

Poi ognuno la veda come vuole ma questi sono i fatti sui cieli e sui mari.

E sulla terra?

Si ricorda sommessamente che la  ex capitale dei Bagdhadisti, ovvero dell´ISIS, in Siria fu fatta capitolare dalle truppe Curde insieme ai Marines Statunitensi con il supporto aereo Statunitense, Giordano, Francese e Britannico.

Ed anche in questo caso il formidabile contingente Russo che ci dicono essere in grado di dominare tutto e tutti era altrove … al sicuro.

Quanta debolezza in casa propria mostra questa reazione patetica nella sua impotenza, no?

Ed anche di questo continuamo a parlare in largo anticipo sui tempi ed in  solitaria e se vi interessa vi rimandiamo ad un nostro articolo del 2015 che trovate clickando qui.