Quando finisce il passato?

(NOTA: per un corretto ascolto si consiglia di utilizzare Google Chrome)

Esiste un momento in cui il passato finisce.

Finisce nel senso che rimane come ricordo o rimpianto ma cessa di incidere sia sul presente che sulla scelta tra le varie forme di futuro possibili.

Accade per le Persone come pure per i Popoli e le loro idee di Nazione.

Sia che le Nazioni esistano come evoluzione nel ventunesimo secolo dei basamenti della sovranita´ nati come religione laica del diritto internazionale con la Pace di Westfalia nel 1648.

Sia che le Persone si sentono Popolo in una delle tante identita´sovrapposte e fedelta´multiple appartenendo ad una delle 33 forme di Poteri Non Statuali, (Non State Actors), e desiderano diventare una nazione.

Questo in un mondo in cui per la prima volta la Umanita´dispone di diverse tecnologie che possono creare dei territori artificiali nel cielo od in alto mare cosi´ grandi da ospitare da 50.000 fino ad un milione di Persone – Cittadini.

Tecnologie reali oggi che sono gia´implmentate nella forma di isole artificiali piu´ grandi dell´Elba come pure saranno implementate nel 2025 con le citta´flottanti in acque internazionali e nel 2035 con la prima stazione spaziale di almeno 4 chilometri quadrati di superfice.

Ed il tutto si innesta nella Quarta Guerra Mondiale che e´ un guerra civile tra gli Stati ed i Poteri Non Statuali come trovate in questo libro che da febbraio e´ numero uno in Internet nel suo meta-tag tematico.

Il passato prima o poi finisce, quindi.

Purtroppo in Italia sembrerebbe che non finisca mai.

E non finisce mai volutamente dato che tra il richiamarlo continuamente, l´auto-assolversi tutti-partisan accusando il komplottone senza mai fare nomi e portare prove e parlare di balle fumose sul futuro fa si che tutto finisca regolarmente in insulti vari distraendoci dalla inconsistenza di cotante leadership tutti-partisan.

Non ci si ricorda cosa si vota 10 anni prima per una concessione ma si accusa poi gli altri di avere fatto cose immonde mantenendo e rispettando tale concessione. Ad esempio.

Quando i propri elettori nel nord est, e non solo, si accorgono che  dazi e contrasto alla globalizzazione  danneggiano le loro industrie basate sull´ export non sapendo che fare e per non perdere i voti ci si dipinge come vittime di una giustizia che vuole processare fiancheggiando un komplottone dove non si fanno nomi sui responsabili.

Ma torniamo al passato dopo questa parentesi sul presente che puo´essere allargata a tutti in modo rigorosamente tutti-partisan dato che non si salva nessuno.

Se il passato non finisce mai allora i mondi del sociale si muovono in parallelo e finiscono sempre con lo scontrarsi.

In modo sempre piu´cruento, purtroppo.

Inevitabilmente.

Ma il passato ad un certo punto deve finire e da quel momento chi ha delle responsabilita´ e´ appunto responsabile.

E´ovvio, solo per fare degli esempi, che nessuno possa imputare nulla ad una sindaca a Roma o ad un sindaco a Milano  dopo 2 mesi al governo.

E´ovvio che il “passato”, ovvero le eredita´ nel bene e nel male della amministrazione precedente, continui nel presente di chi si sia appena insediato.

Ed e´ altrettanto ovvio e logico che ci vuole un anno affinche´ la nuova leadership capisca dove si trova e possa iniziare ad agire.

Ma in quel momento il passato finisce ed inizia sia il presente che il futuro di cui sono responsabili le nuove leadership.

E questo vale anche per un Governatore di una Regione come pure, ovviamente, per chi compone un Governo dal Premier ai Vicepremier, Ministri,  Sottosegretari e via dicendo.

Ovvero dopo un certo periodo le cose sono di responsabilita´ di chi e´ al governo.

Ovvero finisce il passato ed inizia il presente che fa una scelta tra i diversi futuri possibili.

Quando finisce il passato ed inizia il presente?

Visto che parliamo di forze politiche che non sono ne´ di primo pelo e ne´ vergini ma che siedono da anni e decenni nei gangli del potere e lo conoscono bene.

Visto che per questo conoscono bene sia le reali risorse del Sistema Italia che i reali pericoli e problemi interni ed esterni al di la´ delle fregnacce da talk-show sul komplottone di cui abbiamo parlato con la autorita´che ci deriva dal fatto che sia la rubrica sulla contestazione  sostenibile e resiliente come pure quella che analizza il komplottone ed i poteri forti sono numero uno in Internet nei rispettivi settori tematici.

E visto che parliamo di forze politiche serie guidate da Persone serie sono loro stesse a dirci la data.

Ovvero?

Dai loro impegni elettorali tutto cambia in 3 o 4 mesi.

Sapevano benissimo di che parlavano e che mondo avevano di fronte quindi se hanno detto 3 o 4 mesi e non, ad esempio,  5 o 6 allora va bene questa data.

E non  e´certo la tragedia di un ponte che crolla che  e´ l´innaspettato evento che modifica i massimi sistemi ed il mondo, per cortesia non prendiamoci in giro e non offendiamo le vittime!

Allo stesso modo per cortesia fintela ci crederci degli idioti che di bevono il polpettone del komplottone che i turbofinanzieri a settembre faranno contro l´Italia.

Non prendetevi per i fondelli da soli dato che sapete benissimo, anche se non lo dite ai vostri Elettori ed agli Italiani, che a fine maggio 2018 mentre stavate definendo le ultime batture del contratto da cui poi e´ nato il Governo sono stati i turbofinanzieri dei fondi Americani che hanno protetto l´ Italia contro la speculazione finanziaria mentre super Putin non ha speso una parola di supporto per voi e meno che mai i soldi che una Russia con una economia a pezzi non ha.

Vedremo.

Di certo i contesti non mancano.

Alcuni esempi.

Esempio 1: Genova

Se si rileva che ci sono state delle inadempienze da parte dei controllori Ministeriali nominati da un altro governo, ovvero il passato che e´entrato nel presente contribuendo in un qualche modo alla tragedia ed entrato anche nel futuro per le conseguenze della tragedia sul paese.

Beh, se questo e´accaduto allora un vero Governo che vuole cambiare realmente invece di perdersi nelle accuse al komplottone dei turbofinanzieri  

Un Governo che vuole cambiare non perde tempo con queste fesserie e fa piazza pulita.

Azzera i vertici responsabili e li porta in giudizio ma non solo questo.

Partendo da questo repulisti interno va a colpire tutte le collusioni e corruzioni che possono avere generato questa situazione.

In questo modo un passato cancerogeno finisce di divenire metastasi nel presente e nel futuro.

Esempio 2: Immigrazione percepita

I 5 miliardi di euro in grandissima parte non utilizzati come dovrebbero da chi in Industria Etica Italia ha capito che la situazione di queste Persone e´ un business che rende piu´della cocaina non sono dati da Soros.

Sono dati dal Ministero dell´ Interno con regolamenti e scelte sui destinatari  del passato, ovvero di altri Governi.

Ora, nel presente, l´attuale Ministro si e´ impegnato a porre totalmente fine a questo scempio di denaro in 3 mesi.

Opera bendedetta e scarosanta finire questo business immondo !!!

Quando inizia?

Ovvero modificando i regolamenti quando occorre e quando occorre sanzionando chi, posto dove e´ nel passato,  ha dato il denaro agli operatori sbagliati di Industria Etica Italia.

Esempio 3: Magistratura

Ogni volta che la magistratura  iniziava ed inizia  ad indagare un politico era un komplotto.

E questo vale tutti-partisan che si equivalgono in questa levata di scudi.

Bene, abbiamo delle inchieste su partiti e politici in corso vediamo se questo Governo fa pulizia tra chi usa le indagini per farsi bello coi media e fare carriera consentendoci quindi di vivere tutti meglio.

Ovvero se sanziona chi abusa del proprio ruolo e premia chi fa il magistrato seriamente indagando dove e quando serve per il bene comune.

Esempio 5: Segreti

Invece che sdottorare sugli Alieni in Area 51, lo sbarco sulla Luna o le Sirene ed altre bufalate simili come abbiamo dimostrato in questo articolo.

Beh, invece di perdere tempo tolto al lavoro che paghiamo con queste fesserie non sarebbe meglio se fosse deliberata una legge come quella negli Stati Uniti che consente di de-segretare i documenti che devono essere legittimamente protetti con il segreto di stato dopo 25 o 50 o 70 anni.

E quindi renderli fruibili ai Cittadini, ai Politici, ai Magistrati ed agli Storici.

In questo caso parlare del komplottone fa molto cool e riempie le  dirette streaming nei social ma non solo non cambia nulla ma contraddice anche le promesse di cambiare il passato in 3 o 4 mesi.

Ma cambiare il passato e´  sicuramente un problema tutti-partisan.

In che senso?

Cambiare il passato significa chiudere una era.

Dire, “solo e semplicemente”, fino ad oggi abbiamo – nel bene e nel male – vissuto le conseguenze di scelte prese da altri e da oggi invece viviamo con le conseguenze delle nostre scelte che avranno anche un impatto su questo tipo di futuro scelto al posto di un altro.

Ovvero in una frase: prendersi senza appello ed alibi delle responsabilita´di cui si dovra´rendere conto.

E ci siamo capiti sul perche´ a tutti convenga che il passato non debba mai morire.

Vedremo cosa accadra e poi ognuno giudichera´come vuole.

Komplottone e relativa credibilita´del medesimo compreso, ovviamente.

 

—————————————————–

Locglob si aggiorna 3 volte al giorno per consentirvi un dinamico contatto con le cose dal mondo.

Locglob©2018

(E’ possibile ri-pubblicare integralmente senza costi solo in contesti non commerciali e per farlo si deve citare la fonte con un hyperlink attivo)

In VERSIONE INTEGRALE, SENZA DOVERVI REGISTRARE E TOTALMENTE GRATIS clickando qui trovate gli audio-libri di Locglob!

  • Humpolitics, romanzo N.1 in Internet dal 2015
  • Economia XXI , saggio N.5 in Internet dal giugno 2018
  • Poetic Lifestyle, poesie N.10 in Internet dal  luglio 2018
  • L´Italia che puo´dire no (i fatti non sono sovranismo), saggio N. 5 in Internet dall´agosto 2018