La moda siamo noi … 19 pomeriggio

(NOTA: per un corretto ascolto si consiglia di utilizzare Google Chrome)

Ogni volta che parleremo del fashion, e lo faremo con regolarita´, pubblicheremo 3 articoli al giorno.

Uno parlera´del Fashion Vintage, ovvero della evoluzione del fashion come fenomeno socio-economico e culturale nei secoli.

Un altro articolo parkera´del Fashion Oggi dagli abiti agli accessori ed oggi abbiamo parlato degli orologi.

E poi Fashion Domani dove si evidenziano le coordinate di base per capire le sfumature di questo poliedro chiamato fashion.

Locglob quotidianamente percepisce il polso di 252 citta´al mondo e delle loro modernita´grazie a piu´di 12000 fonti informative.

E lo traduciamo qui con un approccio divulgativo in cui significati ed ambivalenze si fondono.

Una storia di idee in divenire.

Il fashion infatti e´alfabeto sociale che indossiamo ed e´cultura con la “C” maiuscola.

Almeno per noi che ci rivolgiamo ad un pubblico consapevole di Persone Sei-hai.

Ovvero di Persone che hanno perche´sono e si differenziano grazie a questo dagli immaturi e manipolati consumatori di tipo Hai-sei.

Ovvero chi ha per essere e pensa di essere cool in quanto ha l´ultimo gadgetino alla moda che un messaggio pubblicitario gli ha propinato diminuendogli il conto in banca.

Parleremo del divenire nel domani del fashion con un approccio ponderato e divulgativo nella tradizione delle migliori fashion stories.

In buona sostanza: roba massiccia per Persone serie!

Ed il tutto in un poliedro multidisciplinare.

Ed ora passiamo al concreto.

Cosa significa il termine “moda”?

Prendiamo la definizione della prestigiosissima Treccani che troviamo clickando qui.

Veniamo a sapere che “moda” deriva da una parola Francese nata nel sedisesimo secolo e quindi possiamo tranquillamente dire che il mondo e´pieno di fashionisti da almeno 5 secoli.

Alla faccia dei blogger guru di internet che ci raccontano che prima di loro non vi era nulla.

Ma andiamo avanti dato che noi non beviamo certe bufale.

Veniamo poi a sapere che ´un fenomeno sociale che genera dei modelli estetico-culturali in un dato tempo e spazio.

Ovvero in una frase: e´un alfabeto sociale che indossiamo per comunicare al mondo il nostro messaggio su chi siamo.

Ma la moda ha una peculiarita´che non riscontriamo in alcun altro fenomeno socio-culturale.

Quale?

Quello di appartenervi anche se ci si definisce contro.

Ovvero?

Simmel a meta´del diciannovesimo secolo faceva notare che vestirsi fuori moda era a sua volta la moda di certe cerchie di persone in una societa´ con tanti alfabeti sociali.

Toh, ma questa e´grossa!

Cosa?

Beh, Simmel ci dice che gia´a meta´del diciannovesimo secolo la societa´fosse liquida.

Ed anche questo fa riflettere sulla boria di troppi guru contemporanei che pensano che il mondo sia nato, ed ovviamente finisca, con il loro blog ed i loro libri.

E visto che dalla meta´del diciannoveismo secolo si puo´essere sempre alla moda dato che ci si riconosce in almeno una delle mode o contro mode ma anche fuori-mode esistenti in contemporanea che alla fine della fiera fanno fare una barca di soldi a qualche fashion designer di tendenza o controtendenza che sia.

Beh, visto questo allora questo significa “solo e semplicemente” che da almeno 167 anni non esiste una sola moda.

Eh si, non solo nessuno di noi puo´sfuggire alla moda ma non puo´neanche ignorarla.

Quindi?

Questo significa che la moda siamo noi ben piu´che la moda essere noi.

E questa, in estrema sintesi, e´la chiave di lettura che di guidera´nelle settimane a venire.

Noi siamo la moda, noi Sei-hai.

Ovvero noi che abbiamo perche´siamo!

—————————————————–

Locglob si aggiorna 3 volte al giorno per consentirvi un dinamico contatto con le cose dal mondo.

Locglob©2018

(E’ possibile ri-pubblicare integralmente senza costi solo in contesti non commerciali e per farlo si deve citare la fonte con un hyperlink attivo)

 CLICKANDO QUI I LIBRI dell’ Autore  

Post Scriptum:

Leggibile in 100 minuti GRATIS IN VERSIONE INTEGRALE SENZA DOVER REGISTRARSI – come gli altri che lo seguiranno è una forma di rispetto per Voi. Ovvero il considerare i Lettori come menti pensanti e non come idiote masse da educare come è tipico della maleducata arroganza divenuta culto e cultura di troppi… Parliamo dei trend della Economia XXI: Latouche, Kottler, Attali, de Montigny, L’ Economia dell’ Accesso e molto altro… il tutto leggibile od audio-leggibile in al massimo 100 minuti!  clickare qui