Italia: 1 sola domanda scomoda, tanto scomoda …. 31 mattina

(NOTA: per un corretto ascolto si consiglia di utilizzare Google Chrome)

Negli ultimi 3 giorni abbiamo rilevato alcune cose.

La prima era che esistono soluzioni all’ interno del sistema che possono essere immediatamente applicate. Soluzioni che non creano turbative politiche, mutazioni istituzionali come pure non minacciano la democrazia e non possono attivare la speculazione.

Ma per manifesta incapacità tutti-partisan non vengono analizzate ed il tutto era il contenuto dell’ articolo pubblicato il 28 maggio .

La seconda cosa è che se continuiamo col giochino dell’ insulto di tutti contro tutti poi ci scappa il morto. A quel punto, come al solito in Italia, non sarà colpa di nessuno ma responsabilità di tutti e certamente, ed anche questo è la norma Italica, qualcuno si farà una carriera o se la consoliderà facendo lo sciacallo o la sciacalla sul sangue. E questo era stato pubblicato il 29 maggio.

La terza cosa ci portava a riflettere se il bicchiere fosse mezzo vuoto, (ovvero l’ avevamo presa in quel posto), oppure se fosse mezzo pieno, (e quindi non l’ avevamo presa in quel posto), od entrambi ed era il 30 maggio.

Nel frattempo di cose ne sono accadute.

Una cosa tra le tante è che i Sovranisti ed i Guru del Komplotto non abbiano ringraziato gli Usa per quello che la Russia non ha  saputo e potuto fare.

Cosa?

Far capire al mondo che l’ Italia non è terra per scorribande speculative.

In che modo?

Chi gioca con i rating si è ricordato che qualche anno fa il governo Obama lanciò un segnale sotto forma di una multa da 5 miliardi di dollari che implicitamente ricordava a tutti che la prossima volta in cui qualcuno avrebbe giocato troppo avrebbe portato i bilanci in tribunale per pagare fallendo.

Era successo con la più grande società di consulenza al mondo che è fallita per pagare una multa avendo avallato un falso in bilancio che aveva distrutto il fondo pensione di tanti lavoratori. Ed i manager super pagati si sono venduti le ville, gli elicotteri e le super car per ripagare i lavoratori ridando loro le pensioni.

Poi investendo soldi contro la speculazione consentendo ai titoli ed alle azioni Italiane di perdere meno valore.

Ovviamente i Guru del Komplotto Yankee-Ebraico-Massonico ed i Sovranisti diranno che era parte del piano delle elite zozzones e che lo hanno fatto per interesse.

Certo che lo hanno fatto anche per interesse e ci mancherebbe.

Un interesse motivato dal fatto che martedì credevano più loro nell’ Italia degli Italiani ed hanno comprato azioni e titoli di stato in calo che gli Italiani (e non solo loro) vendevano.

Triste ma vero!

Come è vero una altra cosa che i Guru del Komplotto Permanente ed i Sovranisti non ci raccontano per non fare una figura da idioti.

E di cosa si tratta?

Beh, dove era super Russia?

Non poteva comprare i titoli e le azioni andando contro la speculazione dato che non ha i soldi per farlo.

Si ricorda sommessamente che i Russi ci informano che la Banca Centrale Russa ha un importo di riserve valutarie minore della ricchezza personale stimata del Presidente Putin.

Ma visto che non hanno i soldones da investire potevano almeno spendere due paroline a supporto.

E non hanno fatto neanche questo.

Da tenere a mente la prossima volta che qualcuno urla di uscire dalla Nato, dalla UE e di abbandonare gli Yankee.

Ma torniamo a quanto detto nei 3 articoli.

Articoli con molto successo e che nessuno ha potuto nè deridere e nè smentire dato che erano basati su dati veri ed inconfutabili.

Ed allo stesso modo in tono hard talk contro il tutti-partisan dato che non facevano sconti a nessuno gialli, verdi, azzurri, rossi e via dicendo che fossero nel “colorificio politico”.

Ed ora prima di chiudere con una domanda una riflessione.

Il comportamento Usa di martedì è la ennesima conferma che i komplotti non esistono ma che sono un comodissimo alibi per incompetenti e senza palle. Un alibi dietro cui nascondersi.

Come è un comodo alibi dare la colpa ad altri. Dalla turbo-finanza del turbo-kapitalismo alla Cancelliera Merkel.

Ma fermiamoci un attimo a riflettere alla luce dei silenzi interessati dei Guru del Komplotto e dei Sovranisti che abbiamo appena visto.

Clickando qui

Si clickando lì vediamo che per Berlino l’ Italia è il sesto mercato al mondo e la Cina il quinto.

Domanda: ma crediamo davvero che siano così stupidi da volere la fine del loro sesto mercato al mondo e quindi perdere centinaia di migliaia di posti di lavoro? 

Poi vediamo che siamo la quinta nazione al mondo da cui importano. Ovvero il loro quinto fornitore al mondo e crediamo davvero che perderebbero tutta questa tecnologia Made in Italy che è fondamentale per il Made in Germany?

La prossima volta che  vi arriva un post od un twit di un Guru del Komplotto o di un Sovranista rispondetegli con questi dati alla mano facendogli queste domande.

Vedrete che non vi risponderà e poi chiedetevi come mai. Semplice perchè se vi rispondesse ammettendolo, e loro lo sanno benissimo, poi dovrebbe rinnegare tutto lo sciacallaggio con cui fa carriera e guadagna soldones e prestigio prendendovi in giro nascondendovi questi dati che conosce benissimo.

Ed ora, dopo aver visto che è giunto il momento di finirla di farci prendere in giro e di prenderci in giro con le fake bufale su komplotti e kolpe di altri.

Ora la domanda scomoda: quando è iniziato questo sfacelo del paese e dove eravamo noi?

Senza l’ alibi dei kattivones di turno forse è ora di porci questa domanda.

Poi, ovviamente, ognuno si risponda come vuole.

Oppure continui a mettere in maniera interessata la testa sotto la sabbia e dia la kolpa al kattivones di turno mettendosela da solo in quel posto. Ma magari gli piace…che dire ?