Italia: PRESO/NON PRESO IN QUEL POSTO ? … 30 mattina

(NOTA: per un corretto ascolto si consiglia di utilizzare Google Chrome)

Fatti che vediamo ogni giorno e non retorica elettorale e poi ognuno la giudichi come gli fa comodo.

Iniziamo con il preso in quel posto, ovvero col bicchiere mezzo vuoto

  • in una  città del nord Italia da anni ed anni non sanno se un viale ed una piazza siano un bene pubblico, (ovvero appartengano al comune), od uno privato, (ovvero appartengano ad un privato). Ed il catasto non aiuta in questo
  • in una città del centro Italia si sospende la finale di una corsa ciclistica internazionale per le buche nelle strade
  • in una città del sud Italia un tribunale cade a pezzi ed i processi si fanno o si rinviano nelle tende
  • BankItalia deve cambiare il suo asset azionario in base ad una legge del 2014 che fissava come tempo massimo il 2017 e nessuno ne parla a metà 2018
  • si parlava di impeachement e chi ne parlava non sapeva che comunque era impossibile dato che la corte che avrebbe dovuto giudicare non avrebbe potuto farlo visto che da anni mancano dei giudici in organico
  • tre anni fa 600 docenti universitari denunciavano la scarsa capacità degli studenti universitari di scrivere in Italiano e figuriamoci di comunicare in Inglese od in una seconda lingua
  • tre anni fa circa il 50% dei candidati ad un concorso pubblico per divenire docenti nelle scuole superiori fu bocciato come analfabeta funzionale
  • su 73 miliardi di fondi  quinquennali della UE per l’ Italia circa 70 vanno perduti
  • secondo l’ Ufficio Informazioni Finanziarie della Banca d’ Italia gli insospettabili della cosiddetta auto-proclamatasi società civile sono divenuti la “terra di mezzo” di Mafie SpA dato che con la loro collusione con il crimine organizzato hanno consentito nel 2016 di riciclare 101 miliardi e 65 milioni di euro con un incremento del 22.6% dal 2015
  • almeno 5 milioni di Italiani fanno uso di cocaina secondo i residui trovati nelle urine nel delta del Po e le vendite di stimolanti emozionali e psicologici legali esplodono
  • nel 2017 l’ Italia non è tra i primi 12 fornitori o mercati mondiali per la Cina come potete vedere clickando qui
  • la Spagna ci ha superato come Pil e se questo fosse il solo parametro per essere nel G7 allora l’ Italia non ci dovrebbe più entrare

Ed ovviamente tantissimo altro sotto gli occhi di tutti che poi venga visto o non visto a seconda che poi si voti con la “pancia” o col “portafoglio”, ovvero a seconda delle proprie convenienze.

Poi passiamo al non preso in quel posto, ovvero al bicchiere mezzo pieno.

  • l’ Italia è il secondo paese più industrializzato della UE
  • nel 2017 è il 6. mercato al mondo per la Germania, ( e la Cina è il 5.), ed il suo 5. fornitore come si può vedere clickando qui 
  • nel 2017 è il 10. fornitore degli Usa e non compare nei primi 15 mercati al mondo per Washington come potete vedere clickando qui
  • i Sovranisti volutamente si dimenticano di citare che nel 2017, nonostante i Kattivones Komplottaros pro-embargo delle elite zozzones, l’ Italia sia il 6. mercato al mondo per la Russia ed il 6. fornitore al mondo di prodotti per Mosca e questo secondo i dati ufficiali del Governo Russo che trovate clickando qui
  • le aree Italiane strutturare in distretti industriali, (cluster), negli ultimi 10 anni hanno avuto una crescita media pari, (ed a volte superiore), a quella Tedesca
  • Veneto, Emilia Romagna e Lombardia hanno redditi e tassi di sviluppo medi che sono leader nella UE

Ed ovviamente tantissimo altro sotto gli occhi di tutti che poi venga visto o non visto a seconda che poi si voti con la “pancia” o col “portafoglio”, ovvero a seconda delle proprie convenienze.

E quindi?

Ognuno la veda come vuole, ovvero:

a) il bicchiere è più mezzo vuoto che mezzo pieno in modo più o meno irreversibile

b) il bicchiere è più mezzo pieno che mezzo vuoto in modo più o meno irreversibile

c) il bicchiere è sia mezzo pieno che mezzo vuoto in modo più o meno irreversibile

Ognuno giudichi come vuole questi dati ufficiali da fonti ufficiali Russe, Cinesi, Tedesche, UE, Statunitensi ed Italiane .

Manipolazione del Komplotto Yankee-Ebraico-Massone che controlla tutto e tutti.

Oppure dati seri da fonte seria come lo sono, ad esempio, i ministeri del commercio estero Russo, Cinese, Tedesco e Statunitense il centro statistico della UE e diverse fonti tutti-partisan Italiane.

Fake-news pro qualcuno e contro altri.

Real-news pro gli altri e contro qualcuno.

O viceversa rispetto a “qualcuno ed altri” ovviamente.

Considerando Brussels come la città dei “ladrones burocratones elitones” salvo poi ricordarsi o far finta di dimenticarsi dato che ci mangia sopra che i vari poteri forti locali – che votano oramai dal M5S al PD passando da Lega, Leu, FI, Fdi – solo a Brussels e non più a Roma possono trovare i  veri soldones  per continuare a perpetuare il proprio potere usando il “tesoretto” di 70 miliardi di euro disponibili già oggi. I veri e tanti soldones sono qui ed i soldini in quel che rimane nei forzieri della varie Fondazioni di Casse di Risparmio locali. Ce lo dicono o se lo dimenticano in modo totalmente interessato? Valutate Voi in ogni collegio elettorale.

Ed altro ancora, ovviamente.

Tutto sotto gli occhi di tutti.

E si considerino questi dati ufficiali non smentiti “da qualcuno o da altri” secondo il proprio interesse e visto che il cosiddetto voto populista con la pancia è uguale a quello del cosiddetto colto col portafoglio dato che sempre voto di interesse è.

Beh, allora dato per scontato questo che ognuno si fermi un attimo pensando al fatto se veramente quanto votato ad oggi sia poi il proprio interesse.

Ovvero se continuando a votare come vota, ed è tutti-partisan dato che poi tutto si relativizza e contestualizza nel locale di ogni collegio elettorale, sia così sicuro che il proprio interesse sia tutelato e non invece si possa ritrovare a prendersela in quel posto senza vasellina.

E se questo dovesse accadere poi è inutile urlare al komplotto dei kattivones.

Questa è la vita reale e non il komplottego della campagna elettorale, no?