Momenti chiave quotidiani: Similitudini Italia -Messico: narco-terrorismo ed altro (2/2) …. 30 pomeriggio

(NOTA: per un corretto ascolto si consiglia di utilizzare Google Chrome)

Stamane nella prima parte di questa analisi che trovate clickando qui abbiamo visto come il muro di Trump se venisse costruito potrebbe incidere nella politica interna Messicana.

Stiamo ovviamente parlando del rapporto tra una entità statale ed un potere non statuale come quello dei cartelli della droga.

Il problema è il loro narco-terrorismo che è un terrorismo di matrice economica. Ovvero una delle tre forme di terrorismo unitamente a quella politica ed a quella religiosa.

Il muro ridurrebbe drasticamente gli introiti derivanti dal business nel più grande mercato di consumatori di droghe del mondo, gli Usa. Un mercato non sostituibile.

Riducendo gli introiti si riduce il potere economico dei cartelli che però, al momento e per i prossimi anni, sono ancora forti dato che oltre alla penetrazione economica, (riciclaggio e corruzione), hanno un potere militare con le loro milizie criminali.

Quindi?

Il pensare che quello che in Messico dicono da anni in termini di riappacificazione sia possibile.

Ovvero implementare una di Disarmament, Rehabilitation, Engagement, (DRE).

Una DRE significa che le bande criminali si disarmano.

Vengono riabilitate in un processo di reintegro nel civile, (sociale ed economico).

E quindi coinvolte nel futuro.

Si tratta di fare quello che viene fatto in paesi che vogliono uscire da guerre civili devastanti e dal Nicaragua all’ Angola gli esempi non mancano.

E questo ci riporta ad un paragone con l’ Italia.

Pensare ad una DRE in Italia nelle aree dove oggettivamente il potere dello stato è contestato nel pratico da quello di un potere non statuale espresso da una delle organizzazioni criminali?

Una DRE che sanzionasse chi ha commesso reati di sangue e chi ha avuto ruoli apicali in questo potrebbe chiudere una piaga  socio-cultuale prima ancora economia che perdura almeno dal diciannovesimo secolo.

Inoltre si recupererebbero alla legalità miglia di Persone che ora delinquono.

E non parliamo del denaro che potrebbe essere recuperato alla vita economica sana chiudendo col riciclaggio.

Esempi di DRE non mancano e decenni orsono un ministro delle finanze Italiano, Formica, aveva proposto una qualcosa di simile sebbene su scala ridotta.

Per stroncare il contrabbando di sigarette aveva proposto una amnistia dato che non era un reato di sangue.

Ed anche di comprare i motoscafi degli scafisti in modo, da un lato, di eliminarli e dall’ altro di fornire loro un capitale per iniziare una attività legale.

Chi potrebbe opporsi a questa idea sotto l’ ipocrisia del non trattare?

Due categorie che beneficiano di questo situazione.

La borghesia mafiosa , ovvero i cosiddetti insospettabili che colludono e che nel 2016 in tutta Italia hanno riciclato almeno 100 miliardi di euro innietandoli con la copertura dei loro nomi nel circuito legale.

I professionisti dell’ Antimafia che senza più il crimine organizzato sarebbero disoccupati.

A questo punto passiamo al secondo vero motivo che spinge Trump a volere il muro.

Un motivo che si estrapola da quanto detto prima e che non può essere detto e quindi si usa la ipocrita scusa del blocco della immigrazione clandestina.

E quale sarebbe questo motivo?

Alla luce di quando detto prima immaginiamo che il narco-terrorismo in corso aumenti di intensità in Messico.

Al punto di spingere masse di Persone ad andare a nord.

In questo caso un muro …


CLICKANDO QUI I LIBRI DI LOCGLOB

Locglob si aggiorna 3 volte al giorno per consentirvi un dinamico contatto con le cose dal mondo.

Locglob©2018

(E’ possibile ri-pubblicare integralmente senza costi solo in contesti non commerciali e per farlo si deve citare la fonte con un hyperlink attivo)