Eventi che SFUGGONO … 12 marzo sera

(NOTA: per un corretto ascolto si consiglia di utilizzare Google Chrome)

1- COSE DAL MONDO

Dal mondo dei media: distinzione da lana caprina… vecchi e nuovi media

Ed ancora dal mondo dei media: l’ importanza dei media locali

Da Bangkok: ritorna la cabina telefonica per dare privacy ai cellulari

Dal mondo della ristorazione: in Thailandia la Guida Michelin inizia a cambiare

Dall’ Italia: quando i Britannici riconoscono Report come esempio di giornalismo d’ autore

Dal mondo del noir: Hans Rosenfeldt ed il noir nordico si diffonde

Da Jakarta: quando il buon giornalismo non fa noise ma è voice

2- LE DOMANDE SCOMODE DALLE COSE DEL MONDO

Immaginiamo un bel testo da un racconto ad un reportage. Cambia molto se lo leggiamo in un formato printed, ovvero come un vecchio media, piuttosto che digital, ovvero come un nuovo?

Od anche cambia molto se vediamo un film piuttosto che un documentario con un lettore DVD piuttosto che online?

E cambia poi se invece che un bel testo od un bel video sono brutti cambia molto che li si vede come “vecchi” piuttosto che “nuovi”media?

No di certo dato che la sola cosa che conti sia la qualità.

Quindi non accade forse che la distinzione tra vecchi o nuovi media è un parlare di lana caprina dato che la sola distinzione che conti è tra contenuti belli o brutti?

La dimostrazione la troviamo in Italia quando la leggendaria stampa britannica riconosce alla trasmissione Report un livello qualitativo Europeo.

La troviamo in Indonesia con Kompas che dal 1965 definisce uno standard di correttezza. Ed entrambi questi esempi sebbene abbiamo una dimensione Internet, ovvero nei nuovi media, sono essenzialmente sempre dei vecchi media.

E quindi non è una ulteriore conferma sul fatto che conti non il medium ma il contenuto?

Ce lo conferma il fatto che la stampa locali non solo continua ad esistere ma aumenta di influenza.

Ed è anche logico dato che grazie al radicamento sul territorio nessuno conosce meglio di loro il pulsare delle cose.

Quindi non è forse vero che il trend del mondo sia prima LocGlob, (ovvero dal locale al globale), e poi, forse, Glocal, (ovvero dal globale al locale)?

Eh si che è vero se pensiamo ancora a 2 esempi tra i tanti dal nord Europa e dalla Thailandia.

In Bangkok per la prima volta al mondo la mitica Guida Michelin inizia a valutare anche le cosiddette osterie, ovvero la cucina tradizionale.

Ed il noir nordico senza tradire le pulsazioni di quelle terre diviene noir non meno acclamato de leggendario noir  Francese od Americano.

In un mondo in cui tutti cerchiamo il nostro “locale” se pensiamo che l’ ultimo e più cool trend negli spazi di co-working internazionale in Bangkok sia quello di installare una cabina telefonica old style per permettere alle persone ci avere un pò di privacy quando telefonano con gli smartphone.

Vecchio e nuovo… ovvero dove finisce l’ uno ed inizia l’ altro?

3- IL FILO CONDUTTORE                       

Il ritorno alle origini intese come propulsore del futuro.

 

La più grande tradizione è che tutto, prima o poi, deve cambiare.

Quindi la sola innovazione che persiste nasce nella tradizione.

Ovvero è Locglob, dal locale va nel globale.

———————

 CLICKANDO QUI I LIBRI DI LOCGLOB

Locglob si aggiorna 3 volte al giorno per consentirvi un dinamico contatto con le cose dal mondo.

Locglob©2018

(E’ possibile ri-pubblicare integralmente senza costi solo in contesti non commerciali e per farlo si deve citare la fonte con un hyperlink attivo)

Quadro di Roberto de Siena

Wolf, Acrilico su tela 40×50 – 2018  www.robertodesiena.it