Ad urne aperte e scrutini in corso … (Mattino 5 marzo)

(NOTA: per un corretto ascolto si consiglia di utilizzare Google Chrome)

Contento di quello che vedo ad urne aperte dato che conferma 10 anni di cose che dico

Ed è un contento che è esclusivamente mio e personale e non coinvolge Locglob.

Cosa 1:

si conclude la 1. fase di un processo di mutazione del ruolo politico dei corpi sociali intermedi che ha visto l’ Italia come esempio più interessante al mondo. Un processo che si sintetizza in 3 concetti:

  1. delegittimazione dei corpi intermedi classici in quanto burocrazia avvitanti sulla propria auto-legittimazione , (vedere Simon Wiel /1943 , Luciano Lama / 1980, Servizi Segreti Tedeschi /2006)
  2. personalizzazione delle forze politiche, (intese al momento come il solo soggetto intermedio allocato ad andare in Parlamento),  che porta ad elezioni non per avere delle maggioranze elettorali ma bensì per averne di quelle parlamentari
  3. il combinato disposto di personalizzazione e delegittimazione fa innescare l’ inizio di una nuova fase con una nuova tipologia di Soggetti che  (più o meno lentamente) inizieranno a divenire i nuovi soggetti intermedi di riferimento, ovvero i nuovi Corpi Sociali Intermedi con una nuova tipologia di Società Civile. Se sa un lato viene in mente Sun con la sua riforma costituzionale in Cina nella metà degli anni 20 del XX che prevedeva 5 Poteri e non solo i 3 a cui siamo abituati. Dall’altro si conferma il ruolo crescente ed inarrestabile di alcune delle 33 tipologie di Non State Actors. In questo caso delle AZIENDE e rimando a quanto scritto nel mio ultimo libro “Geostrategia XXI (Geopolitica + Geoeconomia)” e che riprenderò in un possibile libro sull’ Italia che è in elaborazione con un importante Economista Politico ed un non meno influente Economista Aziendale in cui ho scritto la mia parte con focus su questo molto prima delle elezioni

Cosa 2:

i 2 veri ed unici poteri forti Italiani iniziano a trovare una necessaria dimensione di stabilizzazione. E questi poteri forti NON contemplano la vera terra di mezzo, ovvero i notabilati locali

Cosa 3:

(come riprendo dopo) le Aziende intese come Non State Actor/ NSA ed altri NSA in una ottica di evoluzione della struttura statale Post Pace di Westfalia avranno un ruolo politico sempre più ampio come soggetto sociale intermedio

Conseguenze?

Non mi interessano quelle delle maggioranze parlamentari con:

 

– un M5S che conferma quanto dico in solitaria da anni: essere un partito il cui Universo Emozionale di Riferimento sul mensile di riferimento è interessato alla narrativa di brand luxury anche Made in Usa, che pochi giorni prima delle elezioni nella persona del candidato Premier si è schierato come pro-Israele e contro l’ embargo al Made in Israel e che ha posto in essere una lista di ministri che spiega molte cose in termini di effettiva capacità pensante esistente. Cose che dico da anni e che non ripeto per non annoiare

– un centro destra che come coalizione ha più voti e la domanda che non sento al momento è : perchè Salvini dovrebbe rinunciare ad essere il Premier di questo per divenire il comprimario di DiMaio?

– che se NON si trova un governo si rivota ed allora la sola domanda chiave in case M5S è se la vittoria di oggi giustificherebbe il venire meno del vincolo di 2. mandato, (penso di si), dato che se non accadesse e si rivotasse nel 2018 DiMaio e la attuale classe dirigente non si può più presentare. E cha fanno? Gli apparatik? (poco credibile)

– altro ed eventuale ed anche di più in nome delle convergenze parallele, sintonie non sintonizzate concordanti etc.etc. …

Sono altre le conseguenze che mi interessano dato che sono le sole che contino:

– conseguenza 1:

tanto di cappello a chi ha pensato questo almeno 10 anni fa e per come viene gestito ad oggi dato che il trend continua. E questo rafforza 1 dei 2 poteri reali del paese.

– conseguenza 2:

la problematicità di una grande coalizione  rende più debole il sottopotere locale con baricentro le entità locali eroganti i vari tipi di fondi disponibili anche alla luce del fatto che qualcuno potrebbe (finalmente) usare 70 miliardi di euro della UE che ogni 5 anni vanno persi.

Ovvero circa 313 mila euro al giorno che in media vanno persi nella 116 Provincie Italiane.

Nota: sulle banche Italiane seguire ora con un interesse maggiorato le decisioni dei tribunali di Milano e Brescia sul vertice di una importante banca di sistema. Se si avrà il luogo a procedere per i reati contestati si accelera un ridimensionamento di molti poteri locali.

– conseguenza 3:

la vittoria del M5S nel Sud Italia può aprire nel tempo ragionamenti di riappacificazione sociale sul modello delle fase di reintegro post-guerre civili che può portare parte del crimine organizzato, (che a sua volta si innesta in un Non State Actor definito come Trans-national Organized Crime), a smobilitare e disarmarsi, abbandonare il crimine e ad integrarsi.

Il tutto sul modello di quello che da circa 5 anni si pensa in Mexico o che aveva pensato in Italia l’ ex-ministro Formica con gli scafisti Napoletani. E questo fornisce spazi all’ unico altro vero potere forte in Italia.

Spazi non collusivi è da chiarirsi ma di pacificazione sociale dato che se i narcos in Mexico sono la guerra civile del Mexico in Italia Mafie SpA sono quella Italiana

– conseguenza 4:

la meritata sconfitta della sinistra persa da sempre nel culto dell’ ombelico di generali senza truppa ma in perenne ricerca di trippa.

Ed è anche un duro colpo ad Industria Etica con il suo circa 1 milione di lavoratori salariati. Un milione di lavoratori con un nucleo familiare medio di 3 persone sono circa il 5% della popolazione del paese. Ora avendo meno potere politico hanno meno soldi . E questo porta alla necessità di sviluppare altri modelli business model operativi che non siano quelli parassitari esistenti che non possono vivere se non hanno prebende dal sistema “kapitalistico” che dicono di rinnegare. Nel pratico:

 

  1. a) la Cultura deve iniziare a fare profitto e non solo stipendio per una elite auto-referenziale. Sommessamente ricordo quanto scritto su un Fondo Sovrano Italia da circa 1 triliardo di euro basato sulle risorse della cultura e dell’ ambiente http://locglob.club/2017/07/06/cultura-italia-la-risorsa-per-un-fondo-sovrano-italiano-da-un-triliardo-di-euro-con-cui-pagare-tutte-le-pensione-e-molto-altro/

 

  1. b) Cooperative & Friends devono iniziare a rendere e non a vivere solo di 4 miliardi di euro di fondi per integrare o dei soldi dei vari erogatori istituzionali …

 

  1. c) finalmente inizia a finire in Italia la ipocrita diatriba tra NOT Profit ( ma YES stipendio della Industria Etica) e mondo profit.  Il punto è un profit di tipo Prosumerzen , vedasi ad esempio la proposta Attali per una nuova codificazione  nel codice civile degli scopi sociali obbligatori di una azienda o quello che la Trilaterale diceva almeno 35 anni fa con il concetto di Insider di Kenichi Omahe

– conseguenza 5:

un ruolo nuovo delle aziende che passano da uno status da Non State Actor ad un da protagonista delle evoluzioni degli stati post-Westfalia , (questa estate ci scrivo il 4. romanzo-saggio de La Saga degli Speculari incentrato sulla creazione di uno stato privato in mano ad aziende usando tecnologie esistenti avendo come co-protagonista autorizzato uno dei più grandi Futurologi che mi ha autorizzato ad usare il suo nome)

————-

Locglob©2018

(E’ possibile ri-pubblicare integralmente senza costi solo in contesti non commerciali e per farlo si deve citare la fonte con un hyperlink attivo)

Il quadro è di Roberto de Siena

“Schegge di luce”: Olio su carta da stampa ,36,5×36,5 – 2016 www.robertodesiena.it