APPROFONDIMENTO QUOTIDIANO: IL VETRO BOEMO, OVVERO IL DESIGN DELLE SABBIE-DI-LUCE DELLA NOSTRA VITA (1/2)

(NOTA: per un corretto ascolto si consiglia di utilizzare Google Chrome)

Oggi nella rubrica sul Design Vivibile che è numero 1 in internet parliamo di:

APPROFONDIMENTO QUOTIDIANO: IL VETRO BOEMO, OVVERO IL DESIGN DELLE SABBIE-DI-LUCE DELLA NOSTRA VITA (1/2)

APPROFONDIMENTO QUOTIDIANO: COS’E’ IL DESIGN SE NON CULTURA (2/2) alle ore 20.00

—-

Ogni mondo ha i suoi luoghi che ne scandiscono il tempo. Ovvero il locale in cui le Persone creano quello che poi diviene globale con un inesauribile flusso emozionale di tipo Locglob.

Oggi parliamo delle sabbie-di-luce ovvero dei cristalli d’ haute gamme.

Ed è un piacere parlarne nel contesto di “Design Vivibile”, la nostra Ideamover , ovvero rubrica, tematica che come vedete clickando qui è numero 1 al mondo.

In questo mondo, quello dei cristalli, i luoghi che contano sono in Boemia, Italia e Francia.

Il resto è solo ripetizione od evoluzione sul tema che i maestri in quei luoghi creano.

Creano sabbie-di-luce, ovvero i cristalli che accompagnano la nostra vita e che una volta entrati in essa tramandiamo con cura alla prossima generazione.

E così accade che, generazione dopo generazione, nascano le leggende che si innestano nell’ inconscio collettivo.

Lasciamo questo sullo sfondo ed andiamo a Milano per la prestigiosissima Triennale del Design per perderci nelle sabbie-di-luce.

Quest’ anno si può assistere dal 3 all’ 8 ottobre ad una bellissima mostra paradigmatica sul cristallo Boemo intitolata L’ Arte del Vetro Boemo.

Vi sono almeno 3 buoni motivi per visitare questa mostra.

Il primo è relativo al fatto che sono rarissime in Italia le occasioni per conoscere questo mondo affascinante potendo godere del meglio a livello mondiale.

Il secondo motivo è consequenziale in quanto possiamo andare oltre nella conoscenza ed entrare nel profondo in contatto con il mondo.

In che senso?

Questa cristalleria d’ haute gamme è pensata nel “locale” della Boemia ascoltando il polso del mondo.

Non dobbiamo dimenticarci infatti che parliamo di oggetti che entrano nel profondo delle nostre vite contribuendo a trasformare gli spazi in luoghi.

Sia che siano arredo o che siano strumenti con cui assorbiamo la cultura del cibo. Sia che li si usi nel privato delle nostre case che in ristoranti o lounge di livello.

In ogni caso generano emozione per se stessi ed amplificano quella che viviamo in un dato tempo e generando emozione trasformano gli spazi in luoghi.

Questi cristalli parlano e questo ci porta al terzo motivo.

Parlano anche di tecnologia e di rispetto per l’ ambiente.

E questo ci fa concentrare su quanto espone Crystalite Bohemia – Kvetna 1794 grazie alla infaticabile creatività di Lenka Kosikova di cui abbiamo parlato qui introducendo il concetto di Sabbie-di-Luce.

Accade infatti che possiamo assistere in anteprima mondiale ad una rivoluzione tecnologica dato che Crystalite Bohemia – Kvetna 1794 presenta il primo cristallo creato con il titanio anziché con l’ inquinante piombo.

Quindi emozione, quella di essere consci di rispettare la natura usando uno di questi gioielli di sabbie-di-luce, che amplifica quella che deriviamo dal suo utilizzo.

Abbiamo deto che gli oggetti parlano.

Parlano in mezzo al brusio di altri oggetti che circondano la nostra vita quotidiana.

La sua realtà sia nella dimensione fisica che in quella digitale.

E parlano in tanti e con un brusio così forte che la loro presenza come oggetti diviene spesso una sterile cacofonia in cui si sovrappongono senza storia.

Incapaci di darci qualcosa in termini emozionali.

E così accade che sia fondamentale il silenzio contemplativo che può venire da una mostra come questa alla Triennale.

E scopriamo la nostra ignoranza per ritrovare che ogni cosa che desideriamo alla fine non è altro che un seme per coltivare noi stessi.

Noi ,Persone Sei-hai , ovvero persone che hanno in quanto sono.

E quindi in grado di coltivare se stesse scegliendo e non vedendosi imposte le cose dalla moda effimera che manipola col marketing.

Come Kvetna 1794 troviamo il punto di connessione tra noi ed il nostro desiderio di avere in quanto siamo.

La perfezione semantica del disegno pensato nel cuore dei maestri vetrai diviene design che è sostanza.

Sostanza di bellezza.

Sostanza di resilienza in quanto il solo cristallo al mondo che non inquina.

Sostanza di narrativa, la nostra di Persone che hanno perché sono.

Il resto lo lasciamo a chi non può capire, ovvero gli Hai-sei.

Persone che non sono in grado di guidare la propria vita e che rincorrono un gadget dopo l’ altro per sentirsi cool e Vip.

Kevtna 1794 è altro, ovvero è tempo che si dilata nella vita come sabbie-di-luce che illuminano i nostri luoghi.

 

Nota Editoriale: Le Ideamovers

LocGlob analizza ogni giorno più di 12000 fonti tutti-partisan selezionate da un infoaggregatore unico al mondo, Inputrends,che ne monitora 80000.

Questo perchè siamo consci che il vero potere non risieda nella informazione ma nella comprensione delle cose.

Le Ideamovers, ovvero le 10 Rubriche, del Palinsesto di LocGlob

Settimane 1 e 3 del mese

Lunedi´:Economia Positiva

Martedi´:Benessere

Mercoledi´: Fashion Consapevole

Giovedi´: Design Vivibile

Venerdi´: Travel Eclettico

Settimane 2 e 4 del mese

Lunedi´: Motori, Cultura e Lifestyle

Martedi´: Food Intelligente

Mercoledi´: The Uprising: la Rivolta Sostenibile e Resiliente

Giovedi´: Tecnologia Sostenibile e Resiliente

Venerdi´: Citta´da Vivere

Alle 6 del mattino dal Lunedi’ al Venerdi’ : Meta-analisi

Ogni Sabato il Supplemento Settimanale

Locglob si sviluppa grazie alla metodologia di gestione aziendale e project management olistico per la economia positiva nota come Leverage Cognitive Power che trovate clickando qui.