(4/4) Interesting Small Town: Kyoto

(NOTA: per un corretto ascolto si consiglia di utilizzare Google Chrome)

La seconda e la  quarta settimana del mese parleremo di 3 Citta´da Vivere ogni venerdi´. Delle loro modernita´in un mondo che e´diviso in 45 insiemi geopolitici come vedete clickando qui

In un mondo dove  vige la seguente concezione del potere.

E le Citta´Leader con modernita´equivalente sono le seguenti 296   

Ne abbiamo scelte 21. Inoltre  queste 21 Citta´Leader si integrano con una sezione chiamata  Interesting Small Town aggiungendo saltuariamente 1 citta´interessante che normalmente non viene menzionata in quanto un po´fuori dalle “rotte conosciute”. La cosidetta “Provincia” che altro non e´che un local che ha qualcosa da dire al global in una ottica Locglob.

Oggi il nostro viaggio ci porta:

The Softpower Towns: New York pubblicato alle 12 e 15

The Softpower Towns: London pubblicato alle 15 e 30

The Softpower Towns : Paris pubblicato alle 17 e 15

Interesting Small Town: Kyoto pubblicato alle 20 e 30

———————

Perche´Kyoto quando abbiamo parlato di citta´come New York, London, Paris?

Perche´Kyoto appartiene ad una particolare tipologia di citta´.

Citta´che, parafrasando una nota canzone degli anni ´90, possiamo chiamare Small Town.

Ovvero Citta´di Provincia che poi non vuol dire nulla.

Nulla in un mondo dove tutto e´Locglob, ovvero nasce locale per divenire globale in quanto sostenibile e resiliente perche´fatto dalle Persone per le Persone.

E quindi un qualcosa di estremamente interessante, interesting.

E da qui questo ideamover, questa rubrica chiamata Interesting Small Town dove si parla di citta´che non sono “provincia” anche se sicuramente al di fuori delle usuali rotte di destinazione.

E per dare un senso compiuto a tutto questo locale che non e´provinciale ma diviene globale partendo dal basso con una dinamica di tipo Locglob ecco come vedono lo spirito emozionale che deve portare Kyoto al futuro.

Future, futuro, diviene una sigla che contiene 6 parole chiave che di parlano della loro visione dei 4 Ecosistemi Madre.

La “F” significa frontier industry. Dove con frontiera ci si focalizza in un approccio responsabile e resiliente di tipo Prosumerziano.

La “U” ci parla di universe dato che millenn prima di Internet il mondo e´un web di mondi, ovvero un universo di universi contemporanei ed in singergia od in conflitto tra di loro.

La “T” ci ricorda il valore profondo della tradizione. Ovvero del fatto che la piu´grande e forte tradizione sia che le cose, prima o poi, cambiano sempre. Il tempo puo´al massimo essere rallentato ma mai fermato in termini sociali, culturali come pure politici ed economici ed ovviamente emozionali.

Poi la “U” di uniqueness ovvero di unicita´. Della narrative profondamente radicata nel Dna locale che differenzia. Quindi la forza del sentirsi in armonia col mondo.

La “R” come respect. Il rispetto come elemento indispensabile per capire e per connettersi.

La “E” come ecology. Una ecologia, ovvero l´Ecosistema Madre Ambiente, che non puo´solo fermarsi alla sostenibilita´ma deve comprendere anche la resilienza. Ovvero il poter sopravvivere alle crisi.

Kyoto in questo non dimentica di essere stata la capitale del Giappone dal 794 al 1867. Ovvero quando la rivoluzione Meiji ha portato la tradizione Giapponese a trovare la propria via alla modernita´.

E quindi con questa visione del Future questa Interesting Small Town non solo si sente ma e´anche percepita come parte del cuore storico e di quello culturale del paese.

Un modello virtuoso quindi che merita di essere presente nelle nostre considerazioni quando ci  chiediamo su come migliorare il nostro locale.

Per farlo non tradendo mai il nostro Dna ma questo e´possibile se siamo aperti a capire quando qualcosa altrove possa essere utile per noi.

Per poi metabolizzarne la forma delle soluzioni nella sostanza del nostro presente.

Ovvero attuando la parte global di un processo nato local che quando giunge a noi ridiventa local.

Il nostro local.

E per questo local la visione del Future di Kyoto ci fa sentire gemellati emozionalmente con questa small town cosi´ interesting.

Nota Editoriale: Le Ideamovers

LocGlob analizza ogni giorno più di 12000 fonti tutti-partisan selezionate da un infoaggregatore unico al mondo, Inputrends,che ne monitora 80000.

Questo perchè siamo consci che il vero potere non risieda nella informazione ma nella comprensione delle cose.

Le Ideamovers, ovvero le 10 Rubriche, del Palinsesto di LocGlob

Settimane 1 e 3 del mese

Lunedi´:Economia Positiva

Martedi´:Benessere

Mercoledi´: Fashion Consapevole

Giovedi´: Design Vivibile

Venerdi´: Travel Eclettico

Settimane 2 e 4 del mese

Lunedi´: Motori, Cultura e Lifestyle

Martedi´: Food Intelligente

Mercoledi´: The Uprising: la Rivolta Sostenibile e Resiliente

Giovedi´: Tecnologia Sostenibile e Resiliente

Venerdi´: Citta´da Vivere

Ogni Sabato il Supplemento Settimanale

Ogni giorno una analisi in 2 o 3 puntate pubblicate alle 12 e 15, 17 e 15,  20 e 30 e replicate nelle 24 ore.

Locglob si sviluppa grazie alla metodologia di gestione aziendale e project management olistico per la economia positiva nota come Leverage Cognitive Power che trovate clickando qui.