COME MARKETING E POLITICA CI MANIPOLANO (1/3)

(NOTA: per un corretto ascolto si consiglia di utilizzare Google Chrome)

Oggi analizziamo in 3 puntate  come veniamo scientificamente manipolati sia dalla comunicazione politica che dal marketing.

La nostra analisi si strutura su 2 elementi portanti.

Il primo ed e´il tema della prima parte tratta dei 5 cardini della “ambiguita´strategica” che sono nati per il marketing anche se dai tempi di Reagan sono usati anche nella comunicazione politica con a definizione di “diversitá unificata”.

Il secondo  elemento portante di cui parleremo nella seconda e terza parte che sono pubblicate oggi si riferiscono alle 10 Regole della Manipolazione di Noam Chomsky che e´ probabilmente il maggior attivista politico-culturale vivente.

Iniziamo con i 5 capidali della “ambiguita´strategica”

Caposaldo 1: praticare un coinvolgimento strategico e non una generale arte di vendere

Ovvero?

Il punto cardine non e´vendere ma fidelizzare.

Ovvero creare una narattiva sociale in cui riconoscersi come “insieme” per poi differenziarci scegliendo X od Y.

Nel mondo del marketing, ad esempio, e´il cavalcare il legittimo desiderio di produzioni resilienti e sostenibili intendendolo come insieme per poi declinare la differenziazione con la narrativa della Brand X piuttosto che di quella Y.

In termini politici in Italia significa cavalcare un insieme  politico chiamato da troppi con sfumature erronee populismo per poi declinarlo in varie forme che hanno come brand politica nomi come Berlusconi, Monti, Bossi, Salvini, Meloni, Grillo, Renzi.

Caposaldo 2: non ripetere lo stesso messaggio negli stessi canali e con lo stesso portavoce aspettandosi risultati nuovi e diversi

Ovvero?

Taget che vuoi canale che usi. Dalla musica al testimonial alla sfumatura nel messaggio.

Il tutto per interessare alla narrativa differenziante della Brand la tribu´sociale di riferimento.

E questo tenendo sempre a mente che in questa tribu´il coinvolgimento sfuma e quindi alcuni sono il mercato chiave ed altri sono un mercato di sovrapposizione interessabile.

Un esempio pratico.

La agricoltura cellulare che e´acclamata come mercato di sovrapposizione interessabile dai  Vegani quando dicono che mangerebbero carne e pesce se generati dalla agricoltura cellulare e non da allevamento.

O chi non indossa una giacca di pelle in quanto animalista ma non sa rinunciarvi e quindi indossa eco-pelle.

In politica sono le sfumature nei gruppi tra “ortodossi” e “moderati” per non scontentare nessuno con il calcolato scopo di portare voti alla stessa forza.

Caposaldo 3: non cercare di controllare il senso di un messaggio da culture che non comprendiamo perfettamente

Nel marketing dei prodotti significa stereotipizzare su luoghi comuni da romanzo o film.

Un mondo con connotazioni new age se vogliamo a base di spiagge esotiche e gnocche e gnocchi vestiti alla fashion, o meglio alla movie.

In politica il ridicolizzare od il demonizzare prendendo spunto da una frase od da un commento tratto da una enciplopedia digitale.

Nel pratico nel Corano o nella Bibbia si trova sempre una parola che parla di amore od una che parla di guerra se si estrapola dal contesto.

Caposaldo 4: capire che la chiarezza di un messaggio e la percezione del suo significato dipendono dalle relazioni che si stabiliscono e non dal modo in cui si usano le parole

Il media in questo caso diviene il messaggio ma anche cio´di cui si parla lo diventa e non lo e´quello che si dce.

Il punto chiave e´la legittimita´, ovvero la credibilita che si ha.

Non conta quello che si dice ma dove lo si dice e chi lo dice.

Pensiamo al terrorismo che , senza tanti giri di parole, e´una deliberata strategia di guerra tra tante il cui unico scopo e´usare un crimine a fini pubblicitari.

Quindi il vero ed unico obiettivo non sono le vittime contestuali ma il creare una psicosi da terrore.

Prendiamo il triste evento di Piazza San Carlo a Torino che sara´usato in futuro come esempio di riferimento di tale psicosi e chiamato “Sindome di Piazza San Carlo”.

Ma ed ancora piu´tristemente siamo arrivati ad un punto che qualunque sia la verita´e per quanto complessa sia oggi tutto si annulla dato che passa sempre per le comode teorie-alibi del complotto.

Tutto quindi si annulla in quanto viene considerata una sorta di fiction.

Il tutto nasce con il Guru della Komplottolgia, David Vaughan Icke, che dagli Illuminati agli alieni Retiliani che dominano il mondo ha creato questa lucrativa macchina delle idee che tutto ammorba ad a tutti fornisce sempre il comodo alibi del complotto.

Ma in fin dei conti questo spiega quando Ponzio Pilato non chiese a Gesu´quale fosse la verita´ma cosa fosse la verita´.

Caposaldo 5: cercare una diversita´unificata sulla base di una complessiva collaborazione anziche´una inadeguata focalizzazione sulla base del puro e semplice tentativo di prevalere.

L´esempio scuola ci viene da McDonald che agli inizi degli anni ´90 del ventesimo secolo creo´il concetto di “ chilometro zero” per rispondere alle molotov degli agricoltori Bretoni contro i ristoranti chiusi.

A quel punto cambio´la filiera di apporvigionamento comprando dai produttori locali iniziando prima in Bretagna e poi unificando le diversita´comprando di produttori locali nelle varie nazioni.

In politica la diversita´unificata si esprime con un uso strategico di un linguaggio ambiguo.

Pensiamo ad un esempio Americano come il famoso slogan di Obama che poi hanno usato in tanti in giro per il mondo.

“Yes, we can”.

Ma possiamo cosa?

Se ci riflettiamo sopra un attimo vediamo che ogni audience da´un senso diverso a questo “possiamo”a seconda delle proprie priorita´.

Quindi in pratica le stesse parole sono interpretare le parole di un politico senza che sia percepita alcuna contraddizione dato che queste persone nel linguaggio del politico percepiscono ed intendono il loro significato.

Ognuno il suo, ovviamente.

Continuamo alle 17.30 con la seconda parte parlando di 5 delle 10 Regole della Manipolazione di Chomsky.

 

Nota Editoriale

LocGlob analizza ogni giorno più di 12000 fonti tutti-partisan selezionate da un infoaggregatore unico al mondo, Inputrends,che ne monitora 80000.

LocGlob è numero uno sul mercato editoriale online in 8 sezioni tematiche che vanno dalla economia sostenibile al design ed al fashion sostenibile come pure il turismo eclettico ed il food intelligente.

Locglob si sviluppa grazie alla metodologia di gestione aziendale e project management nota come “Leverage Cognitive Power” che trovate clickando qui .  

Una metodologia per sviluppare mercati sia tradizionali che online in tutto il mondo.

Abbiamo pensato ad un approccio nuovo sulla scena informativa mondiale offrendo ogni giorno un approfondimento con una analisi che pubblichiamo nel corso della giornata in 2 o 3 episodi.

Ogni giorno iniziamo alle 12.e 15 per poi pubblicare il secondo episodio alle 17 e 15 se se ve ne fosse un terzo alle 20 e 30.

Questo perchè siamo consci che il vero potere non risieda nella informazione ma nella comprensione delle cose.