Le risorse vere e sostenibili per un salario di cittadinanza: almeno 6.5 triliardi $/anno

(NOTA: per un corretto ascolto si consiglia di utilizzare Google Chrome)

In Francia un candidato presidenziale della sinistra parla di un reddito di cittadinanza di 750 euro al mese.

In Italia a partire dai Grillini ne parlano in tanti.

Il punto cardine alla fine però è sempre e solo uno: dove trovare le risorse?

Sembra che nessuno voglia considerare una soluzione seria quando efficace che circola dal 2014.

Una soluzione proposta in un articolo dottrinale molto ben fatto di un professore Americano,Mark Blyth, e di un hedge fund manager Britannico,Eric Lonergan.

Questo articolo si intitolava ” Central Banks should give money directly to the People” ed apparve in un numero della prestigiosissima rivista  Foreign Affairs.

La logica ferrea della idea era basata sulle seguenti premesse:

Premessa 1: non meno di 30 triliardi di dollari sono oramai totalmente sfuggiti alle autorità fiscali dei vari paesi in quanto così ben nascosti che non saranno mai trovati e quindi nessuna misura di polizia fiscale come pure nessuna misura di rimpatrio scudato dei capitali li renderà disponibili. In una frase: i governi se li possono dimenticare dato che non li troveranno mai.

Premessa 2: banche centrali come la Banca Centrale Europea, la Bank of England, la Federal Reserve, la Bank of Japan e la Banca Centrale Russa detengono in media assets con un controvalore superiore al 20 per cento del prodotto interno lordo dei rispettivi paesi.

In soldoni parliamo ogni anno di circa 4000 triliardi di dollari .

L’ idea rivoluzionaria era quella di creare un fondo con le seguenti caratteristiche:

  • essere gestito da un comitato nominato dai veri governi
  • essere non speculativo
  • avere elevati standard etici e pertanto non può investire in aziende produttrici di armi come pure in aziende note per il non rispetto ambientale e della propria forza lavoro
  • essere in grado di generare fondi da ridistribuirsi direttamente ad un 80 percento della popolazione col reddito più basso. Ovvero non al 20 percento più ricco
  • essere della durata di 15 anni e dopo il denaro ritorna ai governi

Che vantaggi comporterebbe questo fondo?

  • un fondo di queste dimensioni agirebbe come stabilizzatore contro la speculazione dato che dispone di risorse immense contro cui gli speculatori perderebbero ad un costo pesantissimo.
  • se consideriamo una rese prudenziale media pari a quella dei Fondi Sovrani di Investimento abbiamo che potrebbe rendere un 15 percento annuo. In soldini almeno 65 triliardi di dollari annui
  • denaro che sarebbe disponibile sia per il welfare che per il sistema pensionistico come pure per essere erogato direttamente ai cittadini mediante,ad esempio,detrazioni fiscali pagate con i proventi del fondo e quindi senza alcun effetto per il bilancio dei governi
  • se immaginiamo circa circa 800 milioni di persone come beneficiarie di questo denaro abbiamo in media un importo annuo di 8125 dollari a persona. Ovvero si parla di circa 677 dollari al mese
  • il tutto senza minimamente impattare sui vincoli di bilancio attuali e senza generare un aumento di un solo euro di tasse dato che il denaro proviene da investimenti etici e prudenziali sui mercati finanziari

Perchè non viene fatto?

Non per motivi ideologici ma bensì per concreti motivi politici di preservazione del potere delle leadership partitiche,(comprese quelle di chi dice di volere il reddito di cittadinanza),e burocratiche.

Per questo fanno tutti finta che questa soluzione non esista. Ovviamente questa idea  è un input concreto e fattibile e come tale è chiaramente migliorabile lavorandoci sopra ma  è nel dimenticatoio.

E così facendo tutti noi perdiamo almeno 677 dollari al mese sotto forma di pensione, welfare, detrazione fiscale ed erogazione diretta.

Ogni commento è superfluo.