8 Marzo e gli altri 364 giorni???

(NOTA: per un corretto ascolto si consiglia di utilizzare Google Chrome)

Ieri la colta e raffinata Europa che dà lezione di morale a tutti ha sentenziato che non è un obbligo dare asilo ad un rifugiato politico.

Gli squadroni della morte, i torturatori di tutto il mondo ma anche gli ufficiali Russi che definiscono il bombardamento di obbiettivi civili come una strategia militare lecita  festeggiano e ringraziano.

E lo stesso ovviamente vale per quei soldati Israeliani che abbattono un terrorista a terra immobilizzato che sono feccia e non soldati giustamente condannati da un tribunale di un paese civile come Israele che hanno disonorato. Ma anche per quelli dell’ ONU che troppo spesso stuprano donne che dovrebbero difendere e via dicendo.

Già, via dicendo dato che i figli di puttana sono dovunque.

Come ? Ah si la CIA ti spia in TV.

Si certo Tobia ed anche sua zia che per la CIA lavorano tutto il giorno sono lì a spiare  Gnocca Verace e Gnocco Verace per sapere che fanno in palestra, chi si scopano in ferie e che foto postano in Istagram.

Ed ovviamente il presidente degli Usa ogni mattina attende con ansia il report su di loro.

Pensare un attimino che queste tecnologie che non sono certo una sorpresa  siano usate per spiare da una TV chi deve essere spiato e non noi nella nostra vita?  Troppo difficile pensare.

Triste che le due notizie abbiano avuto lo stesso peso. No a dire il vero quella della CIA ne ha uno maggiore e così evitiamo di interrogarci sul fatto che come EU de facto condanniamo a morte chi decide di ribellarsi contro tiranni di vario tipo.

Eh si,parliamo di Tobia che con la zia per la CIA lavora e santa ipocrisia è salva. Da questa amarezza stamane pensare che ieri era il 7 e domani è il 9 marzo.

Ovvero?

Che la Festa della Donna è passata e come ben sappiamo passata la festa gabbato lo santo, no?

Eh,si.

In questa Italia non stupiamoci se domani 9 marzo sia statistico che una donna sia  massacrata di botte, rovinata con dell’ acido od uccisa da un maschietto che ragiona col cazzetto.

Festa passata, santo gabbato ed intanto le tartine si sono consumate durante un convegno  impegnato.

E pensando a questo mentre albeggiava guardando un canale televisivo internazionale Francese mi sono venute in mente le parole di una canzone di Gloria Gaynor.

Eh si, le donne  in Femminicidio-land come pure in Discriminatio-land sono in grado di sopravvivere  ai vari cazzetti in circolazione.

Per fortuna. Come inizia la canzone ?  “All’inizio ero spaventata, ero pietrificata.  Continuavo a pensarci su”

Altro che essere spaventata e così  “sono diventate più forti e hanno imparato a cavarsela da sole”  fottendo i vari cazzetti in giro.

Anche se il prezzo continua ad essere immane ed alla fine da sole combattono questa guerra di civiltà anche per noi maschietti.

“I’ve got all my life to live, I’ve got all my love to give  Ho tutta la vita davanti da vivere, ho tutto il mio amore da donare”

Ehsi, come?

Ah si parliamo di Tobia e di sua zia che con la CIA spierebbero con la TV Gnocca  e Gnocco invece che di cercare di capire dove il prossimo terrorista  farà saltare qualcuno che amiamo o dove il prossimo narcos  riempirà di droga la scuola dei nostri figli.

Scorro una pagina di un think-tank specializzato in violenza politica e conto gli ultimi morti e rapiti dalle squadre della morte.

Peccato voi non avete diritto ad un asilo in Europa e sperate di crepare soffrendo il meno possibile.

Grazie a tutte le Donne che rendono la vita più difficile ai cazzetti in circolazione.

E per dire grazie oggi LocGlob pubblica solo un articolo dedicato a tutte le donne che hanno perso la vita o si sono viste la vita fatta a pezzi da qualche cazzetto in Femminicidio-land od in Discriminatio-land.

Ed avviene in una rubrica che parla di rivolta sostenibile e resilente che è numero uno al mondo nel suo genere come certifica Google.