Lepen:il mercato Italiano è superiore del 40% a quello Cinese.(2/2)

(NOTA: per un corretto ascolto si consiglia di utilizzare Google Chrome)

Nella prima parte di questo articolo abbiamo visto dati alla mano tante cose tra cui che per il Made in France il mercato Italiano è un 40 percento più ampio di quello Cinese.

E che quindi non conviene a Parigi uscire da un mercato sicuro e da una situazione con fornitori sicuri.

Si può obiettare che il Regno Unito era non meno legato al mercato EU ed è uscito senza danni ma peccato che non sia esattamente vero.

Chi dice questo mentisce spudoratamente per motivi grettamente elettorali come ci dimostrano 3 dimensioni:

  • Dimensione 1: Londra non è ancora uscita e non se ne parla per almeno due anni e pertanto la attuale situazione economica positiva beneficia alla grande del fatto che sia ANCORA a tutti gli effetti nel mercato EU
  • Dimensione 2: Londra ha chiaramente detto che non uscirà dalla NATO , non uscirà mai da progetti comunitari EU che  sono utili al Regno Unito, (ad esempio i fondi per la ricerca),e SOPRATTUTTO che firmerà un trattato di Area Economica Privilegiata come quello che,per esempio, ha la Turchia. Nel pratico ed in soldoni significa avere tutti i benefici del mercato EU senza però esserne parte politicamente
  • Dimensione 3: Londra ha uno smart power mondiale che nè Parigi o Berlino o Roma hanno. Ovvero enormemente superiore

Tutto questo è ben noto agli esegeti della Brexit e della Lepen ma volutamente ignorato e non detto agli Italiani per gretti quanto meschini calcolucci elettorali.

In sintesi vediamo come la Lepen  sappia bene che la sua economia dipende troppo dalla EU per rischiare di giocare con il Franco e con il protezionismo.

E questo ci porta alla dimensione della moneta Euro.

Ma prima di parlarne è bene ricordare che la svalutazione ed il protezionismo funzionano solo se hai dei prodotti e dei servizi che non sono facilmente sostituibili.

Il vino Francese può essere sostituito da quello Italiano o Californiano ma non così facilmente la tecnologia nucleare o ferroviaria Francese.

In merito alla analisi delle bilance commerciali analizzate considerando il potere di mercato dei prodotti non facilmente sostituibili si rimanda ad un altro  articolo in merito nella rubrica economica

La Merkel non potendo perdere a sua volta questo mercato ha proposto a Malta una EU due se non tre velocità.

In questa EU questa Italia è incerta tra essere la ultima dei primi,(ovvero ultima in chi alla massima velocità), o la prima degli ultimi,(ovvero entrare in quelli a passo ridotto).

La cosa triste è che nessuno colga la occasione per ripensare la moneta euro.

Come?

Che problema ci sarebbe ad usare questa moneta solo come moneta per le transazioni trans-nazionali.

Ovvero come una moneta per le transazioni internazionali, una evoluzione della moneta di conto ECU, mentre si va a fare la spesa con le lire od i marchi piuttosto che con i franchi.

Ovvero se un Italiano compra in Italia usa la lira ma se compra in Francia paga in euro e se vende in Brasile decide se farlo in euro od in dollari.

Lo stesso dicasi anche per i privati e con Internet è banale come dimostrano un paio di esempi.

Siamo in Belgio e vogliamo comprare da un sito Italiano? Il sito Italiano traccia in automatico il nostro IP internet rilevando che siamo in Belgio e compare un catalogo con prezzi in euro.

Ovvero quello che avviene oggi in tantissimi siti esteri.

Un Italiano prenota un viaggio in Germania in un sito o con un operatore turistico non Italiano e si fa lo stesso.

Il vantaggio?

Una moneta più stabile come lo era il vecchio ECU contro le speculazioni ed allo stesso tempo nei mercati interni non si sconta la sua forza e si paga in lire, marchi, franchi.

Tecnicamente è fattibile senza costi e politicamente basterebbe una delibera EU ed a questo punto si avrebbe un euro valido come moneta commerciale e non come moneta nazionale.

Un nuovo ECU in buona sostanza.

Ma invece facciamo tutti campagna elettorale tanto se si perde un bello stipendio seduti su un comodo scranno è sempre assicurato. In euro come pure in lire …